skip to Main Content
Wekiwi: Una Realtà Digitale

Wekiwi: una realtà digitale

Nel 2018 risulta impossibile per un qualunque tipo di azienda poter competere all’interno del mercato senza digitalizzare il proprio servizio. Da questo discorso non risultano esenti le aziende di fornitori di energia elettrica che devono rimanere aggiornate per poter offrire un servizio digital alla propria clientela. Alla luce di tali considerazioni è stata creata e ha potuto trovare il suo spazio all’interno del mercato un’azienda come Wekiwi!

Sommario:

Wekiwi: l’azienda

Wekiwi è un’azienda appartenente al gruppo Tremagi, che è anche a capo di Illumia S.p.A, altra importante realtà energetica nazionale. Ha sede nella città di Milano ed ha un capitale sociale di 10.000 euro. È una web company 100% digital che consente la gestione dell’interno servizio energetico online.
Azienda di grande importanza a livello internazionale e innovativa, Wekiwi ha un fatturato consolidato di oltre 600 milioni di euro e un numero di clienti che si attesta intorno alle 200.000 unità. Il suo nome deriva dalla composizione delle parole “We” (Noi) e “kiwi” che rappresenta l’abbreviazione del kilowatt.

digital wekiwi

Rappresenta una vera innovazione nel settore dei fornitori di energia elettrica e si allinea a concetto di Bolletta 2.0 che è stato introdotto come legge. Wekiwi offre un servizio di trasparenza, in un mercato complesso come quello dell’energia, con il quale poter ottenere, tramite servizi digitali e, quindi, istantaneamente, informazioni riguardanti variazioni nella nostra bolletta energetica e nel mercato dell’elettricità.

Wekiwi con un vero educatore sui vari aspetti legati all’energia nella propria casa. Una sorta di guida in tempo reale e consultabile ovunque. Un allineamento del settore dei fornitori alle innovazioni digitali nel 2018.

Cosa offre Wekiwi?

Il servizio offerto dall’azienda avviene totalmente online.

Le fatture vengono inviate dall’azienda all’utente tramite e-mail oppure con un addebito automatico sul conto corrente bancario.

L’intero servizio avviene per app o per pagina web, non c’è un intermediario e non si ricevono continue chiamate telefoniche da parte di soggetti terzi che ti offrono continuamente nuovi servizi o proposte.

fornitori wekiwi

La carica di Wekiwi. L’azienda chiede all’utente di selezionare una carica mensile, ovvero di definire un importo mensile che sia più o meno simile rispetto a quanto spende di luce ogni mese. Esempio: se l’utente paga ogni 2 mesi 100 euro è logico scegliere una carica mensile di 50 euro. In questo modo viene fatturata in anticipo e se si è speso di meno la quantità non consumata viene restituita da Wekiwi, altrimenti si pagherà un conguaglio. Va scelto il periodo di ricariche che si vuole pagare in anticipo, così da pagare in un’unica fattura le bollette e ridurre i costi dell’elettricità. In questo modo è possibile ottenere un meccanismo di fatturazione chiaro.
È possibile ottenere sconti sull’elettricità attraverso l’utilizzo di Wekiwi.

  • Sconto online. Per tutti quegli utenti che non utilizzeranno il servizio telefonico per richiedere assistenza tecnica, ma attraverso i canali online, come l’area clienti riservata sulla pagina web o attraverso la mail del servizio di assistenza i clienti, è previsto uno sconto che ovviamente verrà perso laddove venga utilizzato il servizio clienti telefonico.
  • Sconto sulla Carica mensile. Prima dell’inizio del periodo di fatturazione deve essere definito l’importo della carica mensile. Quanto più scegliamo un importo che maggiormente si avvicina alla realtà (i consumi reali non devono essere maggiori rispetto all’importo stimato con la carica mensile) maggiori saranno le possibilità di poter usufruire questo sconto.

Come abbiamo potuto vedere Wekiwi rappresenta una realtà realmente digitale in un campo che sta ancora cercando di offrire un servizio realmente efficiente ai propri clienti. L’applicazione di tale strategia non potrà far altro che migliorare il servizio offerto dai fornitori ai consumatori finali.

Wekiwi: una realtà digitale ultima modifica: 2018-03-08T08:31:58+00:00 da La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top