skip to Main Content
Come Faccio Il Cambio Operatore Luce?

Come faccio il cambio operatore luce?

Libero mercato, libera scelta. Il cambio operatore è una delle possibilità che rientra nelle possibilità del consumatore. Ma quali sono i vantaggi? Che costo kwh ho? E come posso fare il cambio operatore? Sono tutti interrogativi che provvederemo a spiegarvi in quest’articolo.

Sommario:

Perché fare il cambio operatore?

Il primo interrogativo che ci poniamo è: perché cambiare? È importante fare un controllo periodico dei propri fornitori di energia elettrica. Dopo molti anni sempre con lo stesso fornitore ci possiamo accorgere che mantenere quella tipologia di contratto non risulta più essere conveniente e l’unica soluzione possibile rimane il cambio fornitore.

Alcuni motivi possono essere:

  • Le tariffe energia elettrica troppo elevate e quindi fare il cambio operatore può determinare un importante risparmio.
  • Un servizio clienti pessimo o poco digitalizzato.
  • Allineare il fornitore con quello che già stiamo utilizzando per la fornitura di gas.

Il cambio fonitore della luce è totalmente gratuito e per questo risulta anche essere molto agevole. L’unico costo che potrebbe presentarsi è legato a quello del bollo (16 euro) laddove ci sia una richiesta da parte del nuovo fornitore e dal deposito cauzionale che però può essere agevolmente evitato se, nel cambio operatore, il cliente definisce l’addebito su conto bancario come modalità di pagamento.

Quali documenti devo avere per il cambio operatore?

Il cambio di fornitore è una procedura molto semplice che può essere fatta in tempi molto brevi.

È importante avere tutta la documentazione necessaria per poter velocizzare il procedimento.

cambio-operatore-luce-documenti

Però quali sono questi documenti?
È necessario avere tutti i dati dell’intestatario in modo da poter redigere il contratto. Per dati indichiamo il nome, cognome e il codice fiscale, inoltre vanno indicati anche i dati relativi alla fornitura che sono: l’indirizzo e il codice POD (questo codice è facilmente reperibile dalla tua bolletta, ha 14 cifre)
Un numero di telefono e/o un indirizzo e-mail per poter contattare l’utente in caso di eventuali comunicazioni o urgenze.
Codice IBAN nel caso in cui sia prevista una domiciliazione bancaria.

I tempi per il cambio operatore

Una volta effettuata la richiesta e visionato le offerte cambio operatore inizia la procedura da parte del fornitore che dovrà provvedere ad effettuare una richiesta con la quale ottenere la cessazione del contratto da parte del vecchio operatore. I tempi legati al cambio operatore variano dall’uno ai due mesi.

cambio-operatore-luce-tempi
In linea generale questi cambi dipendono dalla tipologia di cliente.
Per un cliente domestico i tempi si aggirano intorno ai 30 giorni e iniziano a decorrere dal giorno successivo all’invio della comunicazione. Mentre se la tipologia di cliente è “non domestico” i tempi riguardanti il servizio di maggior tutela sono di 1 mese, mentre per il mercato libero sono di 3 mesi.

Cosa manca per il cambio operatore?

Nulla! Una volta visualizzato le offerte, scelto quella che meglio risponde alle caratteristiche del cliente, l’intero processo sarà il mano al gestore scelto. L’utente dovrà solo attendere. Il nuovo fornitore si incaricherà di comunicare al vecchio gestore la richiesta di recessione del contratto. Una volta decorsi i tempi avverrà il cambio.
È bene segnalare come tale cambio avvenga senza nessuna interruzione di fornitura di energia, infatti, il servizio verrà prestato dal vecchio fornitore fino al momento un cui non avverrà il cambio. Ovviamente non ci sarà alcun tipo di cambio di contatore o di energia, il distributore rimarrà sempre lo stesso.

cambio-operatore-luce-contratto
Il processo, come avete potuto leggere, è molto semplice e di facile attuazione. La digitalizzazione e informatizzazione rende tutto molto più rapido per l’utente che non dovrà far altro che scegliere l’opzione che meglio risponde alle proprie esigente. Il cambio operatore risulta essere sempre un’ottima opzione in quanto il mercato periodicamente offre promozioni che possono far risparmiare o ottenere un servizio più efficiente.

Come faccio il cambio operatore luce? ultima modifica: 2018-03-07T09:55:59+00:00 da La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top