skip to Main Content
Guida Su Cos’è, Come Funziona E Come Pagare E Non Pagare Il Corrispettivo CMOR (Corrispettivo MORosità Energia)

Guida su cos’è, come funziona e come pagare e non pagare il corrispettivo CMOR (Corrispettivo MORosità energia)

Il problema delle pendenze con il precedente fornitore sono da sempre state un problema. Per poter porre fine al fenomeno dei furbetti che, cambiando continuamente fornitore, riescono a non pagare la bolletta della luce a discapito dell’intera comunità, si è provveduto all’introduzione nel concetto di corrispettivo CMOR.

In questo articolo proponiamo una guida su quali sono le modalità per pagare il Corrispettivo MORosità energia, come non pagare il CMOR e in cosa realmente consiste.

Sommario:

Cos’è il corrispettivo CMOR (Corrispettivo MORosità energia gas) introdotto nel 2018?

Il sistema dell’energia, come più volte detto, è suddiviso in due tipologie: il mercato di tutela e libero. In questo contesto vi è la libera scelta da parte dell’utente di scegliere quale offerta si adatta meglio alle proprie esigenze.

La creazione di un nuovo contratto di fornitura determina uno switch con il quale tutte le pendenze che devono essere date al precedente fornitore passano al nuovo.

All’interno della bolletta si viene a creare una voce chiamata “Corrispettivo CMOR Morosità luce e gas”. Questa voce è stata definita dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente in modo da garantire alle società che vendono energia di evitare la morosità dei clienti.

Il Corrispettivo MORosità energia gas (CMOR) era stato precedentemente introdotto attraverso la delibera ARG/elt 219/10 dell’AEEG (ora ARERA). In seguito fu abolito dal Tar della Lombardia che aveva provveduto ad annullare l’intera delibera.

Successivamente il Consiglio di Stato ha preferito reintegrare tale delibera per limitare il fenomeno della morosità degli utenti.

Come funziona il corrispettivo CMOR (Corrispettivo MORosità energia gas)

Il sistema si basa principalmente su un aspetto fondamentale. Tutti i consumi vanno pagati.

Il corrispettivo CMOR si applica all’interno delle bolletta del nuovo fornitore di energia elettrica.

Cerchiamo di semplificare il caso con un esempio tra due fornitori di energia elettrica che conosciamo perfettamente : ENI ed Enel.

Nel caso decida di passare da Enel a ENI, ma, nonostante sia già attiva la fornitura di energia elettrica da parte di ENI, abbia delle morosità pregresse con Enel, cosa accade?

Semplice. Nella prima bolletta di ENI comparirà la voce Corrispettivo MORosità energia gas.

In questo modo Eni si farà carico direttamente nella sua bolletta di provvedere alla riscossione delle morosità che l’utente aveva con Enel per poi girare l’importo dovuto al suo competitors.

La morosità pregressa, in questo modo, non si annulla.

Quando può richiedere il corrispettivo CMOR (Corrispettivo MORosità energia gas) al precedente fornitore.

Ovviamente per poter richiedere tale corrispettivo ci sono delle tempistiche e aspetti che il precedente fornitore deve rispettare per poterlo ottenere.

In quanto alle tempistiche il CMOR può essere richiesto dal precedente fornitore tra i 6 e i 12 mesi da quando si è verificato lo switch del fornitore.

Per quanto riguarda le caratteristiche che deve avere, bisogna che:

  • La morosità riguardi clienti che ricevono una alimentazione a bassa tensione.
  • Che venga consegnata al cliente la dichiarazione di morosità e che gli verrà applicata nella bolletta.
  • Non sia stato saldato il precedente debito nei confronti del vecchio fornitore.
  • La morosità non deve riguardare eventuali malfunzionamenti del contatore.
  • Il valore da dover saldare deve essere come minimo di 10€.

Dove si trova e come si calcola il corrispettivo CMOR (Corrispettivo MORosità energia gas) in bolletta?

Corrispettivo La fattispecie del CMOR è applicabile a quelle fatture che non sono state saldate e che si riferiscano agli ultimi 3 mesi per quanto riguarda l’erogazione di fornitura.

L’indennizzo viene direttamente addebitato all’interno della bolletta ed è consultabile alla sezione: “Altre voci comprese nella bolletta elettrica”.

In questa sezione sarà possibile trovare oltre alle normali perdite di rete e gli oneri generali anche una dicitura che ha questa struttura: ” In questa bolletta Le viene addebitato per conto di un Suo precedente venditore il “Corrispettivo CMOR”, a titolo di indennizzo, per il mancato pagamento di una o più bollette”.

La morosità oggetto di questa tipologia di corrispettivo è limitato ai 3 mesi. Qualunque debito generato dal cliente che abbia una durata superiore non rientra nella fattispecie.

In questi casi sarà il precedente fornitore che dovrà provvedere alle normali procedure di recupero crediti.

Come non pagare il corrispettivo CMOR (Corrispettivo MORosità energia gas) in bolletta?

logo ARERAFinora abbiamo parlato come se il non pagamento della bolletta si riferisse soprattutto alla situazione dei cosiddetti “furbetti del turismo energetico”. Il fatto però è che può verificarsi anche il caso di falsi contratti di fornitura o conguagli esagerati che possono portare ad un reclamo riguardante tale indennizzo.

Che bisogna fare per non pagare il corrispettivo CMOR?
In questo caso o si contatta direttamente il fornitore oppure si presenta un reclamo.
Per maggiore informazioni vi segnaliamo i contatti dei principali fornitori di energia elettrica in modo da poterli contattare senza problemi:

In caso il vostro vecchio fornitore non risponda entro 40 giorni o in maniera che non viene considerata esaustiva si può contattare ARERA rivolgendosi direttamente allo Sportello per il Consumatore.

  • ARERA Contatti: ARERA Numero verde – 800.166.654. Il servizio è totalmente gratuito ed è possibile contattare ARERA dal lunedì al venerdì dalle 8.00 del mattino alle 18.00 di sera. Sia da rete fissa che cellulare.

La presentazione del reclamo all’Autorità non fa scattare in automatico l’annullamento del corrispettivo CMOR. Infatti ARERA si limita a prendere atto della segnalazione e a fare i dovuti controlli al fornitore che viene segnalato.

Guida su cos’è, come funziona e come pagare e non pagare il corrispettivo CMOR (Corrispettivo MORosità energia) ultima modifica: 2018-05-07T08:30:23+00:00 da La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top