skip to Main Content
Bolletta Enel Non Pagata? Ora Vi Spieghiamo Cosa Succede!

Bolletta Enel non pagata? Ora vi spieghiamo cosa succede!

Ricordati di pagare la bolletta entro la scadenza per evitare eventuali addebiti di spese per fatture in ritardo. Enel, uno dei fornitori di energia più importanti a livello nazionale e internazionale, risulta essere molto chiara nella sue affermazioni quando parla di eventuali morosità che riguardano la bolletta dell’energia. Ma cosa accade in caso di bolletta Enel non pagata? Analizziamo insieme la situazione a livello normativo e di singola azienda.

Sommario:

In caso di bolletta Enel non pagata cosa accade?

Molte volte può capitare che per distrazione o per altri motivi ci si dimentichi di pagare la bolletta dell energia elettrica, a volte anche non per distrazione. Ma cosa accade?

Nel caso in cui si abbia una bolletta Enel non pagata l’azienda fornitrice provvede ad inviare dei reclami con i quali richiede il pagamento della bolletta.Bolletta Enel non pagata energia

Per ogni giorno di ritardo si applica al costo della bolletta una mora, una penale, da dover pagare in aggiunta per il ritardo che si è venuto a creare.

Nel caso vengano fatti passare troppi giorni (circa 40 giorni) la fornitura di energia elettrica viene direttamente sospesa e in questo caso, oltre alla bolletta Enel non pagata e la penale, dovrà partire anche la procedura di riattivazione della fornitura di energia elettrica.

Quando, anche in caso di bolletta Enel non pagata, non possono staccare la fornitura?

Ci sono dei casi in cui la fornitura di energia elettrica, anche in caso di bolletta Enel non pagata, non può essere staccata.

  • In caso di avvenuto pagamento della bolletta Enel, ma non ancora comunicato per cause che non sono imputabili al cliente.
    Quando la bolletta enel non pagata sia di una cifra inferiore o uguale al deposito cauzionale che è stato versato.
  • La presenza di una procedura di reclamo scritto da parte del cliente dove si accerti un malfunzionamento del contatore.
  • Quando la fornitura di energia elettrica è rivolta al funzionamento di apparecchiature per la cura del paziente.
  • Nel caso in cui non sia ancora stato sottoscritto il contratto di fornitura.
  • Durante i giorni festivi e prefestivi e il venerdì, sabato e domenica non è possibile togliere la fornitura.
  • Infine, in caso si realizzi una situazione non prevista dal contratto di fornitura.

Bolletta Enel non pagata: la situazione a livello nazionale qual è?

L’analisi dei primi dati del 2018 ha evidenziato come l’anno nuovo abbia portato in dote circa un miliardo di euro di insoluto di bollette non pagate.

Ovviamente questa quantità non pagata genera delle situazioni di crisi per le aziende che si trovano a dover far fronte a questa mancanza di entrate.

Questa situazione si verifica soprattutto a causa del fenomeno del “turismo delle bollette”. Infatti, con l’introduzione del mercato libero si è data la possibilità di cambiare fornitore di energia elettrica in maniera molto semplice.

Bolletta Enel non pagata energia elettricaIl problema è che prima di portare a conclusione del contratto comunque avviene il cambio di fornitura, questo comporta alcuni mesi di bollette Enel non pagate, come di altri fornitori.

Per porre freno a questo fenomeno l’unica soluzione possibile sarà quella di mettere a disposizione delle società i dati sui consumatori raccolti dal SII (Sistema informativo Integrato). In questo modo per i fornitori di energia elettrica sarà possibile consultare in anticipo i clienti che hanno delle pendenze da dover pagare.

Attualmente l’unica soluzione per risolvere il problema della bolletta Enel non pagata, ma anche degli altri fornitori, è stata stabilita attraverso una sentenza del Tar e del Consiglio di Stato.

Questa prevede che una parte di questi oneri venga suddivisa per tutti i consumatori in una sezione della bolletta che prende il nome di “oneri generali”. La sentenza è stata formalizzata da ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Attualmente il servizio di fornitura di energia elettrica risulta essere quasi completamente digitale. Per questo il caso di una bolletta Enel non pagata risulta essere molto al limite in quanto è possibile provvedere al pagamento anche con addebito bancario/postale/carta di credito, inoltre è possibile consultare la situazione dello stato della bolletta energetica collegandosi direttamente con la propria area clienti.

Bolletta Enel non pagata? Ora vi spieghiamo cosa succede! ultima modifica: 2018-04-20T08:55:57+00:00 da La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top