migliore offerta luce e gas

Risparmia fino a 150€ all'anno in bolletta!

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 20 e il sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

gestore più conveniente

Risparmia fino a 150€ all'anno in bolletta!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

Fine Mercato Tutelato: Slitta al 2022 il Passaggio Obbligatorio

Emergenza Coronavirus e Sospensione Bollette Luce e GasDevi pagare le bollette durante l'emergenza Coronavirus? Come cambia il Bonus Energia? E il distacco energia per morosità? In questo articolo trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno!

La liberalizzazione del mercato di Luce e Gas in Italia slitta di nuovo da Luglio 2019 a Gennaio 2022. Cerchiamo di capire i motivi dei continui rinvii e quali sono i Vantaggi del Mercato Libero.



  • In Breve:
  • La decisione sul passaggio completo al mercato libero spetta al Governo e al Parlamento italiano; 
  • ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha poi il compito di rendere effettiva questa decisione;
  • In G.U. è stato pubblicato il D.L. 162/2019 che ufficializza il nuovo rinvio alla Fine del Tutelato: si farà a Gennaio 2022.

Quando finisce il Mercato Tutelato? Il passaggio obbligatorio slitta ancora al 2022

La Liberalizzazione del Mercato dell'Energia è uno dei temi che è al centro della rubrica politica del Nostro Paese da più di un decennio. Oggi si parla di un ulteriore rinvio alla completa liberalizzazione, che dovrebbe avvenire a Gennaio 2022 facendo fede al D.L. del 30 Dicembre 2019, n. 162, articolo 12, comma 3a.

Tuttavia questa non è la prima volta che il passaggio obbligatorio al mercato libero viene rinviato. Cerchiamo di fare il punto della situazione insieme, analizzando il motivo dietro a tutti questi rinvii e i possibili vantaggi del mercato libero.

Il processo di liberalizzazione del Mercato Luce e Gas: la Storia

Prima era Luglio 2019, poi Luglio 2020, adesso Gennaio 2022. In realtà il processo di liberalizzazione è iniziato da più di vent'anni, ma non tutti ricordano le tappe fondamentali. Ecco un breve riepilogo delle norme che hanno dato l'impulso a questo complicato processo:

  • Dlgs 79/99 (noto come Decreto Bersani) in attuazione della direttiva comunitaria 96/92/CE, che segna la liberalizzazione del Mercato dell'Energia Elettrica;
  • Dlgs 164/2000 (noto come Decreto Letta) in attuazione della direttiva comunitaria 98/30/CE, che segna la liberalizzazione del Mercato del Gas Naturale;
  • L 40/2007 (nota come Decreto Bersani Bis), che è intervenuta tra le altre in materia di promozione della concorrenza, tutela dei consumatori e liberalizzazioni di tariffe aeree e telefonia.
  • Legge 4 agosto 2017, n.124, art.1, comma 59, che rinvia la completa liberalizzazione del mercato energetico dal 2017 a Luglio 2019.
  • D.L. 25 Luglio 2018, n.91 (noto come Decreto "Milleproroghe" 2018), che sancisce un ulteriore slittamento del passaggio al mercato libero a Luglio 2020.
  • D.L. 30 dicembre 2019, n. 162, articolo 12, comma 3a (Decreto mille proroghe 2020), rinvia nuovamente la transizione dal Servizio di Maggior Tutela al Mercato Libero a Gennaio 2022.

La domanda che sorge spontanea è: perché tutti questi rinvii?

Passaggio al mercato libero da Luglio 2020 a Gennaio 2022: Perché?

Il motivo principale dietro a tutti questi rinvii sembra essere la poca consapevolezza da parte dei consumatori sulle Offerte del Mercato Libero e sui Vantaggi che questa forma di mercato comporterebbe. Ad oggi infatti, sono ancora troppo pochi i consumatori che hanno deciso passare autonomamente al Libero Mercato, nonostante il calo di utenze registratosi negli ultimi cinque anni nel Mercato Tutelato a vantaggio del Mercato Libero (Dati ARERA: Relazione Annuale anni 2015-2019).

Il cambio fornitore avviene quindi ancora a ritmi troppo lenti e fa emergere un ulteriore timore: che cosa accadrà a tutti quei consumatori che alla data definitiva del passaggio al mercato libero non avranno ancora effettuato il cambio?

Cosa cambia con il Mercato Libero: Principali Vantaggi

Nonostante le diverse iniziative da parte del Governo, di ARERA, del MiSE (Ministero dello Sviluppo Economico) e dell'Antitrust in materia di trasparenza e informazione, molti italiani dimostrano di essere ancora scettici riguardo al Mercato Libero.

Tra le incertezze più diffuse vi è quella di abbandonare un'Offerta Tutelata (ad es: Servizio Elettrico Nazionale) a fronte di un'Offerta "Libera", ritenuta quindi meno sicura. Ma si tratta veramente di qualcosa di svantaggioso?

In realtà quello che si ignora è che il prezzo delle tariffe tutelate viene aggiornato ogni 3 mesi da ARERA e varia al variare dell'andamento dei mercati all'ingrosso di Luce e Gas. La Maggior Tutela, di per sé, non stabilisce quindi un obbligo in termini di prezzo "più basso" o "fisso", ma in termini di prezzo unico, ossia tutte le imprese operanti del Mercato Tutelato devono offrire lo stesso prezzo per la Luce e per il Gas. 

Per fare maggiore chiarezza in questa tabella di sintesi vengono confrontati il Mercato Libero e il Mercato Tutelato, evidenziandone i principali Vantaggi e Svantaggi:

Mercato Libero e Mercato Tutelato: Pro e Contro
Mercato Libero Mercato Tutelato
  • Prezzo Luce e Gas Fisso
    da 1 a 3 anni.
  • Prezzo Luce e Gas che varia
    ogni 3 mesi.
  • Non esiste un Prezzo Unico.
  • Tutela dei consumatori
    in termini di Prezzo Unico.
  • Tante Offerte tra cui scegliere:
    scegli quella più conveniente.
  • Una sola Offerta stabilita da ARERA.

Le Migliori Offerte del mercato libero

02 829 41558 O Richiamata

Vantaggi aggiuntivi del Mercato Libero

Oltre ai vantaggi che abbiamo appena visto, il mercato libero sembra poter offrire ulteriori benefici ai consumatori privati. Tra questi figurano:

  • Possibilità di ottenere un Prezzo più basso rispetto al mercato tutelato, determinato dalla presenza di centinaia di imprese che competono tra loro;
  • Possibilità di ottenere servizi aggiuntivi sulle utenze (es: manutenzione caldaia, assistenza impianti luce,ecc.);
  • Accedere a sistemi di incentivi, sconti e programmi fedeltà, dato che le imprese devono rendere le loro Offerte il più appetibile possibile per i potenziali clienti; 
  • Gestione semplificata delle utenze grazie ai contratti dual, che ti permettono di attivare sia la Luce che il Gas con lo stesso fornitore.

Si ricorda infine che il cambio fornitore è sempre gratuito.

Gli Attori del Mercato EnergeticoScopri i protagonisti della filiera energetica con la nostra sezione ad hoc!

Slitta al 2022 il passaggio obbligatorio al Mercato Libero: ormai è Ufficiale!

Come già anticipato precedentemente, il Decreto Milleproroghe del 2020 (D.L. 30 dicembre 2019, n. 162, articolo 12, comma 3a) ha ufficializzato l'ulteriore rinvio a Gennaio 2022 per il passaggio obbligatorio al Mercato Libero.

Sebbene il subemandamento del 12/12/2019 della Commissione Bilancio del Senato, che sanciva il rinvio al 2022 non avesse superato l'approvazione, lo slittamento alla completa liberalizzazione del mercato dell'energia è stato poi inserito all'interno del Decreto Milleproroghe, pubblicato in Gazzetta Ufficiale in data 31 dicembre 2019 . 

Sebbene per alcuni questa decisione non risulti condivisibile, per altri potrebbe rappresentare un'ulteriore opportunità di risparmio, viste le numerose offerte dei fornitori dedicate a chi ancora non è passato al mercato libero.

Aggiornato il