skip to Main Content
Chi è ARERA, L’Autorità Di Regolazione Per Energia Reti E Ambiente

Chi è ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente

In questo articolo scopriremo chi è e di cosa si occupa ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, authority di riferimento del mercato energetico in Italia con competenze in vari settori, quali rifiuti, servizi idrici e gas.

Sommario:

Pillole di storia: chi è ARERA

L’autorità è stata fondata il 14 novembre 1995 con la legge n.481, Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità, diventando però operativa solo due anni dopo, il 23 aprile del 1997. Fu creata a partire dagli stimoli dell’Unione Europea che, tra il 1996 e il 1998, spinse per liberalizzare i settori energetici e del gas abolendo di fatto i monopoli che sussistevano in moltissimi paesi dell’Unione.

L’istituzione ha cambiato diverse volte la propria sigla denominativa, passando da:

  • AEEG, Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (dalla fondazione al 24 dicembre 2013);
  • AEEGSI, Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema (fino al 27 dicembre 2017):
  • ARERA, dalla legge di bilancio (di previsione 2018) n.205 del 27 dicembre 2017 che ne ha attribuito ulteriori compiti di regolamentazione anche nel settore dei rifiuti.

Il suo ruolo nel mercato italiano è stato determinato soprattutto da due atti legislativi di enorme importanza che, certamente, vale la pena menzionare:

  • Decreto Bersani: si tratta del procedimento che prende il nome dell’allora Ministro dell’Industria Pier Luigi Bersani tramite il quale si istituì la liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica in Italia con D.Lgs. n.79 del 16 marzo 1999. Determinò la libertà di produzione, importazione, esportazione, acquisto e vendita di energia elettrica. Rimangono invece appannaggio dello Stato, tramite concessione al GSE (Gestore dei Servizi Energetici) trasmissione e dispacciamento dell’energia;
  • Decreto Letta: è il D.Lgs. n.164 del 23 maggio 2000 che prende il nome dell’allora Ministro dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato Enrico Letta e che istituì l’effettiva liberalizzazione del mercato del gas. Rese totalmente libere le attività di importazione, trasporto e dispacciamento, distribuzione e vendita di gas naturale.

Quali sono le sue funzioni

Si tratta di un organismo indipendente che, al pari di AGCOM per la Comunicazione, ha il compito di occuparsi della regolamentazione tariffaria, dell’accesso alle reti, del corretto funzionamento dei mercati nonché della tutela del consumatore. Le sue principali attività riguardano quindi tutte le pratiche inerenti il controllo del buon mercato, promuovendo la concorrenza e garantendo l’efficienza dei servizi.

CorrispettivoSecondo la legge istitutiva del 1995, è funzione dell’ARERA quella di «garantire la promozione della concorrenza e dell’efficienza nel settore dei servizi di pubblica utilità, assicurandone la fruibilità e la diffusione in modo omogeneo sull’intero territorio nazionale, definendo un sistema tariffario certo, trasparente e basato su criteri predefiniti, promuovendo la tutela degli interessi di utenti e consumatori».

 

Tra le mansioni principali troviamo:

  • Assicurare la trasparenza delle condizioni di servizio;
  • Imposizione di sanzioni qualora vengano lesi diritti del cliente;
  • Tutela dei consumatori;
  • Accrescimento dell’informazione dei consumatori;
  • Aggiornamenti trimestrali delle tariffe economiche di riferimento (per quei clienti che non hanno ancora scelto il mercato libero);
  • Attività di controllo del mercato, con l’appoggio del Gestore dei Servizi Energetici nonché della CSEA e della Guardia di Finanza;
  • Promozione degli investimenti infrastrutturali;
  • Regolamentazione e aggiornamento delle tariffe idriche e dei rifiuti.

L’autorità ha inoltre potere consultivo presso Parlamento e Governo ai quali può passare proposte e osservazioni sullo stato dei lavori. Annualmente, inoltre, fornisce una relazione sullo stato dei servizi e sulle proprie attività compiute.
Il suo attuale Presidente è Stefano Besseghini, che a luglio 2018 ha preso il posto di Guido Bortoni a seguito della proposta del Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio e la conseguente nomina da parte del Consiglio dei Ministri.

Come contattare ARERA

ARERA ha sedi nelle due principali città italiane:

  • MILANO
    Piazza Cavour, 5 – 20121 Milano
    Telefono: 02 655651
    info@arera.it
    aeegsi@pec.energia.it (solo PEC)
  • ROMA
    Via dei Crociferi, 19 – 00187 Roma
    Telefono: 06 697331

logo ARERAEsiste inoltre un vero e proprio sportello online di ARERA al quale potersi rivolgere per chiedere informazioni o segnalare problematiche. Lo sportello è raggiungibile anche tramite numero verde telefonando all’800166654, dalle 8:00 alle 18:00 dal lunedì al venerdì, festivi esclusi.

Per contatti di natura molto più precisa o settoriale è possibile inoltre consigliare la pagina dedicata ai contatti ARERA, ove poter trovare indirizzi mail e numero telefonico di tutte le aree di Direzione del mercato. In caso di invio di documenti mail è bene non superare i 40 MB come segnalato sul sito stesso dell’autorità, anche per non avere problemi durante la fase di upload & sending dei relativi files.

Un ulteriore fonte di contatto con l’autorità è inoltre costituito dal profilo Twitter della stessa (https://twitter.com/arera_it) tramite il quale poter reperire informazioni utili e aggiornate nonché informazioni aggiornate e in tempo reale su delibere, approvazioni, procedimenti e consultazioni d’ogni tipo. Per essere quindi aggiornati sulle attività di ARERA è consigliabile seguirne il profilo ufficiale per rimanere al corrente di ulteriori novità.

Chi è ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ultima modifica: 2018-10-15T16:40:48+00:00 da La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top