skip to Main Content
Chi è Italgas E Come Contattare L’azienda

Chi è Italgas e come contattare l’azienda

Italgas è il più conosciuto e diffuso distributore di gas naturale in Italia. Si tratta di una delle aziende cardine del settore e certamente, per chi si occupa di energia o è appassionato di questo mondo, è utile conoscerne di più.

Sommario:

Storia di Italgas

Quando si parla di Italgas si deve avere ben chiaro che si è di fronte a un colosso del mercato energetico italiano. È infatti il principale distributore di gas e, attualmente, gestisce quasi 6 milioni di contatori attivi, una fetta di mercato enorme che lo rende così il più importante player di questo settore.

Si tratta di una società nata il 12 settembre 1837 a Torino, occupandosi in principio dell’illuminazione e del gas del capoluogo piemontese. Nel 1966 fu acquisita dal Gruppo Eni, passando sotto il controllo di Snam e promuovendo anche la vendita di metano. Questo passaggio portò Italgas poco a poco a espandersi anche nel Mezzogiorno oltre a internazionalizzare i propri servizi. Nel 2003 Eni ha acquisito il 100% delle quote Italgas, cedendole 6 anni dopo alla propria società controllata Snam Rete Gas.

Attualmente Italgas conserva una parte della base a Torino in quanto la sede di Italgas Reti, principale società del gruppo, è rimasta qui. A Italgas Reti fanno inoltre capo le controllate:

  • Italgas Acqua
  • Toscana Energia
  • Umbria Distribuzione Gas
  • Metano Sant’Angelo Lodigiano
  • Enerco Distribuzione
  • ACAM Gas

Si trova invece a Milano la sede principale della società, ubicata in Via Carlo Bo, 11. È quotata presso la Borsa di Milano nell’indice FTSI MIB il che ne fa un player molto importante per le finanze nazionali. Il Presidente in carica di Italgas è Lorenzo Bini Smaghi (anche ex presidente di Snam) mentre Paolo Gallo ricopre il ruolo di Amministratore Delegato.

Italgas: tutti i servizi offerti

Italgas si occupa della distribuzione del gas naturale in numerose regioni italiane. Come sappiamo, il distributore del gas è contattabile in diverse circostanze, quali:

  • Segnalazioni di guasti alla rete;
  • Segnalazioni di gas disperso;
  • Segnalazioni di guasti al contatore.

I guasti al contatore vanno prontamente segnalati perché, oltre a essere potenzialmente dannosi per le utenze, i distributori sono i responsabili degli stessi all’interno delle proprie aree di competenza. Questo differentemente dai casi nei quali si ha un contratto già attivo con un fornitore: in tal caso, sarà esso il primo responsabile e l’ente da con cui entrare in contatto.

Oltre tali attività, Italgas è contattabile per ulteriori operazioni.Voltura

Allaccio al gas con Italgas

Quando si entra in un appartamento senza contatore è necessario richiedere un’operazione chiamata allacciamento del gas. Per poterla ottenere si può contattare sia il fornitore che il distributore che si occuperanno delle pratiche relative. Nello specifico, se si sceglie la seconda opzione (bypassando quindi, nella fase iniziale, un accordo con un fornitore) occorrerà informarsi quale sia il distributore locale che potrà fornire il gas al proprio domicilio.

Per ottenere queste operazioni occorrerà informarsi sui moduli richiesti dal distributore, presenti online o ricevibili tramite informazioni telefoniche o via mail. Con questi contatti si otterranno anche informazioni più precise circa tempistiche e costi dell’allaccio, che il distributore dovrà provvedere a comunicare in un preventivo commerciale all’utente.

I distributori locali sono infatti uno dei risultati della liberalizzazione del mercato del gas promossa con il decreto Letta che ha portato un ridimensionamento del mercato e un ampliamento delle offerte commerciali.

Attivazione del gas metano

Per una prima attivazione, così come per un subentro, il cliente finale dovrà entrare in contatto con il fornitore di gas locale. Tale operazione è possibile se il contatore è aperto: se infatti il precedente inquilino ha deciso di chiuderlo sarà necessario il supporto di un tecnico Italgas per la riapertura e tutte le successive azioni sull’utenza.

Successivamente si potrà prendere contatto con il fornitore che inoltrerà richiesta a Italgas per poter offrire all’utente il gas metano. Tale operazione può inoltre differirsi perché in caso di prima attivazione di un nuovo impianto sarà necessaria la consegna di allegati tecnici più specifici chiamati H/40 e I/40, secondo modalità ben definite da ARERA.

Tali operazioni sono facilmente realizzabili anche on line: il distributore ha infatti previsto un’applicazione specifica dedicata a tutti gli accertamenti. Accertamenti On Line di Italgas permette di seguire online tutte le procedure: per far ciò sarà necessario avere a portata di mano il codice del punto di riconsegna PDR.

Spostamento del contatore

Esattamente come nel caso di un’attivazione, anche lo spostamento è una operazione che passa dal fornitore in tutti i casi nei quali il contatore sia rimasto attivo. Diverso è invece il caso della sostituzione del contatore     , da effettuarsi in presenza di guasti o nei casi previsti dall’Autorità con l’obiettivo finale di ottenere dei dispositivi per la lettura a distanza.

Come contattare Italgas

Si può entrare in contatto con Italgas in varie modalità. Il distributore ha un servizio di pronto intervento guasti attivo 24 ore su 24 e raggiungibile al numero verde 800900999.

Comunicazioni legate a nuovi allacci o modifiche possono essere effettuate via fax allo 0237030091 o per posta elettronica all’indirizzo preventivi@mail.italgas.it

Chi è Italgas e come contattare l’azienda ultima modifica: 2018-11-13T10:30:13+00:00 da La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top