Lampadine a LED: convenienti, funzionali e versatili

migliore offerta luce e gas

Risparmia fino a 700€ all'anno in bolletta!

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 19.

gestore più conveniente

Risparmia fino a 150€ all'anno in bolletta!

I nostri call center sono momentaneamente chiusi. Compila il form per essere ricontattato.

Lampadine a Led
Risparmiare con le lampadine a LED

Al giorno d'oggi, abbassare i consumi di energia elettrica è un'esigenza particolarmente sentita e la soluzione più semplice e immediata puoò essere quella di scegliere le luci a LED: sostituirle alle tradizionali lampadine a incandescenza significa risparmiare sui costi e aumentare l'efficienza del sistema di illuminazione, contribuendo anche a ridurre l'impatto ambientale.


Come sono fatte le lampadine a LED

L'acronimo LED (Light Emitting Diode) indica un componente elettronico che, venendo a contatto con la corrente elettrica, genera un fascio di luce priva di raggi UV o infrarossi.
La luce emessa dalle lampadine a LED varia nelle cromie: può essere naturale e tendere al bianco candido, calda e avere sfumature giallo/arancio, oppure fredda ed essere colorata di bianco e blu.
Nel vasto settore degli strumenti per l'illuminazione, quelle a LED rappresentano la tipologia più accreditata di lampadine definibili a risparmio energetico dato che, rispetto alle fonti di luce alogena, fluorescente o a incandescenza, consumano meno e durano di più: gli esemplari che rientrano in classe A+ per esempio, utilizzano fino all'80% di energia in meno e, in questi casi, la vita media di una lampadina a LED oscilla tra le 20 mila e le 50 mila ore.

Anche se il costo iniziale di alcuni esemplari può risultare più elevato rispetto a quello di altre tipologie di prodotti, risparmiare con le lampadine LED nel lungo periodo è un obiettivo facilmente raggiungibile, dato che queste speciali fonti luminose hanno un rendimento costante e non perdono efficienza nemmeno con l'uso ripetuto e continuativo.
Tra le soluzioni di risparmio evidenziate sul sito Konsumer Italia, le luci a LED offrono un doppio vantaggio in termini di economia e funzionalità; in più rappresentano una scelta green molto contemporanea, che migliora la qualità della vita e dell'ambiente, riducendo le emissioni di CO2 nell'atmosfera e rappresentando un acquisto più consapevole.

Lampadine a LED: perché acquistarle

Oltre a essere una scelta ecologica, come già accennato in precedenza, quella delle luci a LED è una soluzione conveniente perché la loro durata è di gran lunga superiore (fino a 50 volte di più rispetto a quella di altre opzioni di illuminazione, pertanto non dovranno essere sostituite troppo di frequente. In termini di efficienza, le lampadine a LED oltre a consumare meno energia elettrica, diffondono una luce diretta senza produrre calore, quindi sono perfette per gli ambienti chiusi o di dimensioni ridotte.
Questa caratteristica si riflette anche sulla loro versatilità: le luci a LED, infatti, sono adatte a illuminare ogni ambiente della casa, sia interno sia esterno e sono ideali anche nei luoghi pubblici, grazie all'intensità della luce emessa e alla durevolezza nel tempo.

Di contro, il costo iniziale delle luci a LED è più alto rispetto a quello delle altre tipologie di lampadine; c'è da dire comunque che la crescente diffusione di modelli tecnologicamente sempre più perfezionati attenua oggi quello che, al loro esordio in commercio, appariva come il principale inconveniente delle lampadine a LED.
Inoltre, in relazione ai vecchi sistemi di illuminazione, le luci a LED potrebbero non risultare compatibili: per adattarle quindi, potrebbe essere necessaria una modifica globale dell'impianto elettrico.

Dove utilizzare l'illuminazione a LED

Funzionali e flessibili, le luci a LED sono ideali nelle lampade da tavolo, piccole fonti di luce autonoma che consentono di integrare con eleganza l'illuminazione diffusa di una stanza, specie quando l'ambiente ha dimensioni molto ampie, creando accenti luminosi che valorizzano i singoli elementi d'arredo. Quando sono dimmerabili, le luci a LED assumono la valenza che si vuole assegnare loro a seconda delle circostanze: accanto al divano avranno un'intensità più accentuata per consentire la lettura; possono creare un'atmosfera serena e rilassante diventando soffuse luci d'ambiente, oppure dare vivacità e colore a un angolo di conversazione o a una cameretta per bambini.

I LED mantengono la loro efficienza anche sulle appliques e sulle sospensioni, ma rappresentano la fonte di illuminazione ideale per le lampade d'appoggio, complementi d'arredo agili e facilmente disponibili in ogni angolo della casa, che acquistano così una collocazione variabile e sempre utile. Posizionate su una piantana a gambo alto possono anche diventare un comodo punto luce accanto alla TV, assicurando comfort agli occhi durante la visione.

Come scegliere le lampadine a LED

L'alta qualità è un fattore da non sottovalutare anche nell'acquisto delle lampadine a LED perché l'entità delle singole caratteristiche costruttive e strutturali si riflette sul prodotto in termini di durata ed efficienza nel tempo, oltre che sul benessere visivo che le luci a LED sono in grado di offrire.
Nel caso in cui si viva in una smart home è importante verificare che le lampadine siano compatibili con la rete domotica, quindi possano essere connesse al Wi-Fi o tramite Bluetooth, oppure controllate e gestite con gli assistenti vocali.

In sede di acquisto può succedere di non avere la certezza dell'intensità della luce emessa, oppure si può riscontrare anche successivamente una imperfetta funzionalità dell'illuminazione: in questi casi basterà applicare la lampadina LED a una lampada dotata di un diffusore di tonalità o consistenza tali da schermare la luce, distribuendola in modo uniforme e indiretto o, viceversa, di accentuarne la profondità.

Aggiornato il