La sanificazione ad ozono


La sanificazione ad ozono permette di pulire e igienizzare in profondità ambienti ed oggetti in modo 100% sostenibile. Vediamo nei dettagli come funziona la sanificazione ad ozono, quali i vantaggi e perché l'ozono è un prodotto per la pulizia ecofriendly

Sanificazione ad ozono, cos'è e come funziona

La sanificazione ad ozono identifica una nuova tecnologia che permette di igienizzare e sanificare gli ambienti. L’ozono è un gas naturale composto da ossigeno trivalente (O3) che ha la particolarità di dissolversi senza lasciare traccia o residui chimici; inoltre presenta un grande potere ossidante che lo rende perfetto per sanificare qualunque tipo di ambiente. Una volta che l’ozono entra in contatto con una qualunque materia organica, si innesca una reazione di ossidazione in grado di eliminare immediatamente batteri e microrganismi di qualunque tipo, mentre le molecole degli odori vendono ossidate, permettendo di eliminare tutti i cattivi odori. Grazie alla sanificazione ad ozono è possibile quindi eliminare sporcizia ed elementi inquinanti e nocivi come virus, batteri, acari, insetti, spore, muffe ma anche residui di sostanze chimiche dannose, fumi e cattivi odori senza utilizzare prodotti chimici ma solo in modo naturale. Il suo elevato potere ossidante e la sua naturale tendenza a ritornare ossigeno (O2) lo rende non solo un efficace igienizzante e deodorante ma anche un prodotto 100% ecologico. Trattandosi di un gas altamente instabile, l'ozono si trasforma in ossigeno nel giro di pochi minuti, senza lasciare alcuna traccia su tessuti o arredi, inoltre essendo un gas più pesante dell'aria, l'ozono riesce a raggiungere le fibre tessili di tessuti, materassi e tendaggi e penetra anche nei punti più difficili, quelli dove è molto complicato arrivare con i tradizionali metodi di pulizia. Proprio per queste sue qualità specifiche, l'ozono è stato riconosciuto dal Ministero della Sanità Italiana come come presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati.

Vantaggi della sanificazione ad ozono

L'ozono rappresenta uno dei metodi più efficaci per l'igienizzazione e la pulizia di tutti gli ambienti. Scendiamo ora nei dettagli per analizzare da vicino, tutti i vantaggi della sanificazione ad ozono. Azione efficace contro germi e batteri: grazie alle sue proprietà specifiche l'ozono permette di igienizzare e ossigenare l'aria che respiriamo, permettendo di eliminare oltre il 99,00% di batteri, muffe, funghi, lieviti, pollini e acari. Per questo, la sanificazione ad ozono è particolarmente indicata per chi soffre di allergie o asma. Elimina cattivi odori: le molecole di ozono aggrediscono e neutralizzano le particelle causa dei cattivi odori, lasciando al loro posto un'aria rigenerata e pulita. Allontana insetti infestanti: l'ozono svolge anche una funzione mirata come repellente naturale contro mosche, zanzare, pulci, prevenendo la proliferazione di insetti infestanti. Ecologico e sostenibile: l'ozono è un gas presente in natura, capace di riconvertirsi in ossigeno in breve tempo. Sfruttando la sua naturale forza ossidante, l'ozono permette di disinfettare le superfici e gli ambienti senza dover ricorrere a prodotti chimici, dannosi per l'ambiente. Sicuro: l'ozono non è un gas infiammabile o esplosivo, e non causa danno a persone o animali: per questo la sanificazione ad ozono è particolarmente sicura e in Italia, è stata riconosciuta come presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti dal Ministero della Salute.

Inquinamento indoor

Negli ultimi anni l’inquinamento indoor ha assunto una importanza fondamentale soprattutto a causa del fatto che trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in ambienti chiusi. Pochi sanno che l’inquinamento indoor è molto più nocivo di quello esterno; in un periodo come l’attuale, caratterizzato da lunghe permanenze in ambienti chiusi, predisporre sistemi per igienizzare l’aria interna è fondamentale per il benessere e la salute. Sostanze chimiche dei prodotti di pulizia, Voc, emissioni dei fornelli, polvere, le emissioni provenienti dall’esterno e, ultimamente, anche il virus del Covid-19 rendono l’inquinamento indoor un avversario pericoloso per la nostra salute.
a soluzione al problema può essere quella di una sanificazione degli ambienti interni; Inoltre, un impianto efficiente di ventilazione, contribuisce notevolmente al risparmio energetico evitando l’apertura di finestre incontrollata e casuale con la conseguente dispersione termica. Per poter usare il ricambio d’aria con l’esterno come strumento di riduzione dell’inquinamento indoor dobbiamo però prima accertarci che l’inquinamento outdoor sia più basso di quello interno: una questione di matematica. Per fare questo dobbiamo analizzare il luogo dove viviamo e capirne le caratteristiche ambientali: dobbiamo capire quando l’inquinamento esterno è più basso e quindi aprire le finestre. L’azienda Cotec.One srl mette a tua disposizione degli strumenti per monitorare i parametri ambientali. Grazie a essi, infatti, è possibile svolgere un’ANALISI della qualità dell’aria e MISURARE l’inquinamento elettromagnetico in casa e negli ambienti in cui passi la maggior parte della tua giornata.

Aggiornato il