Smartworking e risparmio: consigli utili


Questo periodo ha segnato profondamente il quotidiano dei lavoratori italiani. Di seguito una serie di consigli utili per mantenere un equilibrio fra quotidiano e vita lavorativa ma non solo: infatti è utile anche sottolineare una serie di accortezze attraverso le quali ne gioverà anche il portafogli degli smart workers.

Rispettare la propria routine di lavoro

Importante, come prima cosa, rispettare una routine giornaliera: se il lavoratore riesce ad organizzare al meglio la sua giornata ne trarrà notevole beneficio. Ad esempio tenere un’agenda precisa di ciò che si deve fare (come per altro si dovrebbe fare regolarmente in ufficio) risulterà utilissimo e molto produttivo. Ovviamente avere una propria routine permette al lavoratore di mantenere alta la sua concentrazione, ma anche di dividere adeguatamente vita privata e lavorativa: fondamentale anche per ottimizzare gli spazi di tempo libero rispettando così il classico discorso di mens sana in corpore sano.

Riunioni e rapporti con i colleghi

In un periodo come quello attuale mantenere i rapporti fra colleghi non è certamente semplice. Lo schema del confronto attraverso riunioni o meeting online è fortemente incentivato sia per conoscere la situazione lavorativa degli altri colleghi sia per capire se la direzione che si sta seguendo è la stessa di tutti quanti ed il verso è quello giusto. Tutto ciò è molto importante soprattutto se si lavora in team, evitando che qualcuno percorra strade solitarie. Esistono, poi, dei modi molto innovativi sponsorizzati dalle imprese per fare in modo che questo rapporto, pur se virtuale, venga mantenuto. Ad esempio vengono organizzati aperitivi sulle più importanti piattaforme virtuali oppure caffè, sempre virtuali, proprio per mantenere alto lo status di socialità fondamentale anche per la psiche del lavoratore.

Strumenti, pause e postazione di lavoro: 3 aspetti fondamentali

Altro aspetto molto importante è quello degli strumenti che il lavoratore deve necessariamente avere a disposizione. Infatti l’azienda deve fornire tutto ciò di cui il lavoratore ha bisogno (un computer aziendale per esempio) che, dal canto suo, deve dotarsi di una connessione di rete adeguata (meglio se in fibra ottica veloce) per rimanere connesso. Hai bisogno di una computer o di strumenti per lavorare durante questa fase? Leggere le recensioni di GeekMag ti aiuterà a scegliere al meglio i tuoi mezzi di lavoro! Rispettare le pause è un altro elemento importante: smart working non significa lavoro continuativo, ma significa lavorare come se si fosse in ufficio e perciò è molto importante “staccarsi” dal pc adeguatamente durante il proprio orario di lavoro. Infine controllare anche la propria postazione di lavoro rendendola quanto più simile alla propria scrivania d’ufficio permetterà al lavoratore di rimanere sempre efficiente e, soprattutto, ordinato ed efficiente.

Hai bisogno di una recensione su un prodotto tech che vuoi acquistare? Visita la pagina Guruintech, troverai ciò che più ti occorre!

Risparmio energetico: come ottimizzare i consumi

Durante questa fase di smart working è possibile migliorare i propri consumi giornalieri proprio perchè essendo a casa gli elettrodomestici in funzione saranno adeguatamente controllati. Infatti difficilmente quando si è in ufficio questo controllo può essere imposto (salvo utilizzo di sistemi domotici). Non sempre, però, tutto questo è vero: potrebbe essere che al contrario un maggior tempo passato nella propria abitazione coincida con un eccessivo utilizzo di energia elettrica e degli elettrodomestici. Proprio per queste ragioni è importante rispettare gli spazi privati e gli spazi lavorativi per evitare di inciampare in errori che comportano un maggior esborso economico. Importante anche utilizzare, quando possibile, la modalità risparmio energetico del proprio computer per evitare di caricarlo troppo spesso cosi come utilizzare il più possibile energia solare per evitare di accendere troppe luci domestiche.

Aggiornato il