Bonus ristrutturazioni per una casa domotica


Il Bonus Ristrutturazione identifica una detrazione fiscale al 50% destinata a chi vuole svolgere lavori di manutenzione in condominio o abitazione singola. Vediamo nei dettagli come funziona il Bonus Ristrutturazione 2021 e in cosa consiste il bonus domotica per la riqualificazione energetica della casa.

Cos'è il Bonus Ristrutturazione 2021

La Legge di Bilancio ha prorogato per tutto il 2021 il Bonus Ristrutturazione, una detrazione fiscale destinata a tutti quelli che vogliono eseguire interventi di ristrutturazione all'interno della propria abitazione o su parti comuni di edifici residenziali. Quest'anno ha visto l'introduzione di numerose novità nel Bonus Ristrutturazione, tra cui una detrazione destinata alla sostituzione di sanitari e rubinetti e per i sistemi di filtraggio di acqua potabile, includendo nelle spese ammesse anche quelle di sostituzione del gruppo elettronico. Vediamo ora nei dettagli come funziona il Bonus Ristrutturazione 2021, quali lavori sono ammessi e come fare per accedere alle detrazioni fiscali.

Come funziona il Bonus Ristrutturazioni 2021 e quali lavori sono ammessi

Il bonus ristrutturazioni identifica una detrazione fiscale del 50% che viene riconosciuta ai contribuenti che effettuino lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria in condominio o in edifici singoli. Tale Bonus è stato prorogato dalla Legge di Bilancio fino al 31 dicembre 2021 e consente di accedere ad un rimborso Irpef per le spese sostenute, fino ad un massimo di 96.000 euro. Il bonus ristrutturazioni può essere richiesto da tutti i contribuenti soggetti al pagamento delle imposte sui redditi, sia residenti che non residenti in Italia; inoltre la detrazione al 50% può essere richiesta non solo dal proprietario ma anche da diversi soggetti che ne sostengono le spese. Per conoscere le diverse soluzioni possibili basta rivolgersi ad una delle numerose aziende specializzate in impianti e soluzioni innovative presenti sul mercato. I lavori ammessi nel Bonus Ristrutturazione 2021 che possono accedere alla detrazione del 50% riguardano in particolare: lavori di manutenzione ordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali; interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze.

Sono compresi anche lavori come schermature solari (tapparelle e persiane) e la sostituzione di serramenti e infissi per migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione

Bonus ristrutturazioni 2021: modalità di pagamento

Per usufruire del Bonus Ristrutturazione è necessari utilizzare una modalità di pagamento tracciabile, quale il bonifico bancario o postale, dove dovranno essere indicati i seguenti dati:

  • causale del versamento
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • codice fiscale o Partita Iva del beneficiario del pagamento.

In caso di interventi su condomini, vanno aggiunte anche le informazioni relative al codice fiscale del condominio e dell’amministratore. Anche per il Bonus Ristrutturazioni vi è l'obbligo di comunicare all'Enea entro 90 giorni dalla data di termine dei lavori tutti gli interventi che hanno come obiettivo la riqualificazione energetica.

È possibile servirsi del bonus domotica anche per aumentare la sicurezza dei disabili, scegliendo tra le numerose soluzioni disponibili. Sentirsi al sicuro nella propria dimora è un aspetto importante per tutti noi e lo diventa ancor di più se all’interno dell’abitazione vive una persona con handicap

Bonus Domotica 2021 , cos'è e come funziona

Grazie al Bonus Domotica 2021 è possibile usufruire della detrazione IRPEF al 65% per installare impianti di building automation, che permettono di aumentare l'efficienza e il risparmio energetico domestico. Con impianti di building automation vengono identificati ,tutti quei dispositivi che consentono la gestione automatica degli impianti di riscaldamento, produzione di ACS o di climatizzazione estiva, compreso il loro controllo da remoto, contribuendo all'ottimizzazione energetica. Per poter usufruire del bonus domotica 2021 si potrà optare tra due tipi di incentivo: l'Ecobonus 65% e il Superbonus al 100%. Nel caso della detrazione al 65%, è possibile accedere al bonus domotica indipendentemente dalla realizzazione di interventi che aumentino il livello di efficienza energetica dell'appartamento. Al contrario, per accedere al bonus domotica 110% sarà necessario realizzare allo stesso tempo un intervento trainante. In entrambi i casi, chi richiede il bonus domotica 2021 dovrà essere in possesso di un'attestazione rilasciata dalla ditta che ha effettuato l'installazione, a testimonianza del proprio intervento. Inoltre, il pagamento dovrà avvenire per mezzo di un bonifico postale o bancario, riportante come causale il numero e la data della fattura, nonché i dati anagrafici e fiscali di chi porterà in detrazione gli importi e il riferimento alla Legge Finanziaria.

Inoltre è possibile approfittare del SuperBonus110 per effettuare un miglioramento sismico attraverso demolizioni e ricostruzioni, scegliendo una costruzione in legno. La progettazione della casa e dei suoi ambienti unito alla scelta del tipo di legno più adatto permette di ridurre la dispersione del calore. Nei mesi estivi invece la casa in legno garantisce un ambiente fresco e ventilato grazie all’assorbimento dell’umidità e isolamento del legno”

Aggiornato il