Come traslocare senza l'aiuto dell'azienda


È deciso: ti trasferirai senza l'aiuto di un'azienda specializzata. Ottima idea, questa è sicuramente la soluzione ideale per traslocare, che ti permetterà di risparmiare qualche soldo. Per assicurarti che tutto vada per il meglio, ti consigliamo di pianificare bene il tuo trasloco, seguendo passo a passo i consigli di organizzarmi.it.

Scegli il momento giusto per il tuo trasloco

A volte non è sempre possibile scegliere il momento giusto per un trasloco, a volte bisogni ed esigenze cambiano così repentinamente che, spesso, il dover cambiare abitazione non dipende solo dalla nostra volontà. Un cambio di lavoro presso un’altra azienda di un’altra città o stato ne è un esempio.
Proprio in questo caso cambiare abitazione deve essere fatto nel minor tempo possibile e, ovviamente, senza dimenticare nulla. Nel caso di un figlio in arrivo, invece, il trasloco si può programmare in anticipo, verso una nuova casa più grande, considerando però i tempi della gravidanza.

Cosa fare prima del trasloco

Sia che ci si sposti in tutta fretta, sia che si possa fare un trasloco con più calma, le cose da tenere a mente sono molteplici. Se non te la senti di fare tutto da solo, fatti aiutare da un amico o da un professionista.

Fai repulisti

Sicuramente, traslocando, troverai centinaia di oggetti che non sapevi di avere o di cui non ricordavi più l’esistenza. Approfittane per eliminare ciò che non usi più, che non hai mai usato, che nel frattempo si è rotto o rovinato. Per eliminare, non intendo soltanto “buttare via”, ma anche vendere o regalare.

Non fare un repulisti prima del trasloco implica che la nuova casa sarà piena di oggetti inutili, che non userai mai o che non potrai mai utilizzare. Questi ti faranno soltanto perdere tempo ed energie per trasportarli da una casa all’altra. Valuta attentamente cosa puoi permetterti di portare in un’altra abitazione e cosa no. Se sei indeciso, leggi come fare repulisti senza ripensamenti!

Organizza gli spazi

La nuova casa sarà per te e per tutta la tua famiglia un nuovo inizio. Organizza gli spazi in maniera funzionale e fa sì che tutto sia sempre a portata di mano, facilmente raggiungibile ma, soprattutto, facilmente ritirabile una volta finito di usarlo.

Proteggi gli oggetti durante il trasloco

Le scatole e i pluriball sono gli alleati ideali per un trasloco. Onde evitare la confusione di dover aprire tutti gli scatoloni per poter trovare i piatti, segna all’esterno di ogni scatola cosa c’è dentro, a grandi linee, e la stanza di destinazione degli oggetti in essa contenuti. Così facendo, in fase di scaricamento del camion o dell’auto, a seconda della quantità di oggetti da portare via, saprai già in quale stanza posizionarli, senza fatica e senza stress di non trovare le cose sparse in diversi scatoloni. Se hai attentamente eliminato il superfluo, l’inutile, il rotto e il rovinato, non ti avanzeranno scatole che non saprai dove mettere. Tutto il necessario troverà posto nella tua nuova dimora. Ora, non ti resta che sistemare tutto.

Se la tua nuova casa è già arredata, dopo la pulizia generale di tutto ciò che si trova al suo interno, sistema tutti i tuoi oggetti in ordine, passando stanza per stanza, riorganizzando le scatole che hai posizionato precedentemente nella stanza corretta, così da finire il lavoro il prima possibile. Se l’abitazione non è arredata, assicurati che prima del trasloco degli scatoloni, i mobili siano già stati ordinati, montati e puliti. Se invece decidi di portare con te anche tutto l’arredamento, assicurati di smontare i mobili con criterio, incollando su ogni singolo pezzo una striscia di carta adesiva su cui appuntare dove andrà rimontata, il suo lato o il verso. In una busta trasparente inserisci anche tutte le viti e cataloga anche quelle. Per questa opzione, risparmierai sull’acquisto dei mobili ma dovrai ricordarti di noleggiare un furgone capiente. Concorda con il noleggio le date in cui ti servirà il furgone e ricordati di riconsegnarlo nei tempi stabiliti.

Cambia le utenze

Ricorda che il cambio di utenze può essere molto interessante quando ti trasferisci puoi sfruttare le offerte che un nuovo fornitore ti applica per le nuove attivazioni! Quando ti trasferisci, ecco i passaggi da seguire per cambiare fornitore per le utenze: stima il consumo della tua nuova casa confronta le offerte di elettricità contatta il fornitore che hai scelto apri il tuo contatore Hai trovato utili i nostri consigli? Dove ti trasferirai? Hai già preparato la checklist?

Aggiornato il