Marketing del settore energetico: l'email come strumento principale


Cerchi un modo efficace di fare marketing nel settore dell'energia? Vuoi raggiungere il tuo target in modo mirato? Allora le email sono lo strumento più adatto a promuovere il tuo business! Oggi il mercato energetico è più competitivo che mai e lo sarà sempre di più. Che tu sia un venditore di energie rinnovabili, un manager, un operatore nel settore della termoidraulica o un progettista di impianti, le sole competenze tecniche non bastano per vincere in questo settore. Ecco perché è vantaggioso realizzare una campagna di email marketing efficace. Non solo consente di differenziarsi e battere la concorrenza. Ma permette di raggiungere ampi gruppi di persone e promuovere al meglio i propri prodotti e servizi. In questo articolo analizzeremo tutti i vantaggi dell'email marketing nel mercato energetico e come sfruttarli al meglio. Iniziamo!

L'email marketing del settore energetico

Partiamo col dire che gli utenti sono sempre più attenti ed esigenti, sia come prezzi sia dal punto di vista ambientale. I consumatori bramano le offerte più convenienti per minimizzare spese e consumi, con un occhio di riguardo verso un basso impatto ambientale. Il mercato libero dell'energia, infatti, ha trasformato i consumatori, che sono diventati utenti attivi e consapevoli della scelta migliore sul mercato in relazione alle proprie esigenze energetiche.

Perciò, ora più che mai, è fondamentale conoscere a fondo il tuo target, analizzarne bisogni e frustrazioni. In modo da capire nei dettagli ciò che vuole e offrirgli una soluzione che non può rifiutare. Inoltre, il settore energetico è ad alta concorrenza, quindi è vitale stare al passo coi competitors.

E con l’arrivo della pandemia, sempre più aziende hanno iniziato a comunicare con i propri clienti via email. In Italia nel corso del 2020 sono stati mandati oltre 14 miliardi di messaggi codificabili come azioni di email marketing.

Osservatorio Statistico di MailUP 2020

Perciò, conviene essere presenti su tutti i canali utili per raggiungere il pubblico in modo capillare. Dobbiamo anche tenere conto dell'attuale possibilità di usufruire del superbonus, che incentiva le persone a richiedere interventi di efficientamento energetico. Perciò quale miglior momento per aumentare i punti di contatto col cliente! E l'email è lo strumento perfetto. Non sei ancora convinto? Ecco due numeri.

Sulla base di una recente ricerca pubblicata da Salesforce, leader mondiale nel campo della gestione della customer relationship, l’email marketing è una delle attività di web marketing con il più alto tasso di ritorno sugli investimenti (ROI) che si attesta attorno al 3800%.

Ciò significa che per 1 euro speso vi è un ritorno di circa 38 euro. Non male vero? Perché l'email marketing funziona Le email ti permettono di comunicare con i potenziali acquirenti in maniera efficace, veloce ed economica. E possono rivelarsi fedeli alleate per raggiungere moltissimi obiettivi aziendali:

L'email marketing del settore energetico è fruttuoso anche per un altro motivo. Quale? Permette di raccogliere dati utili sui tuoi utenti per capire se stai procedendo nella direzione giusta. Così, puoi decidere di monitorare la tua strategia e adeguarla mano a mano che la tua attività procede. Di quali informazioni parliamo esattamente? Ad esempio, puoi indagare l'open rate. Cioè la percentuale di messaggi aperti calcolata sul totale di quelli effettivamente consegnati.

Puoi analizzare il CTR, quindi il numero di volte in cui uno o più link presenti nell'email vengono cliccati. Così come il conversion rate, una metrica fondamentale che ti permette di individuare gli utenti che hanno risposto positivamente a una call to action. Come completare un acquisto o richiedere un preventivo. Vantaggi email marketing L'email marketing, quindi, può apportare davvero molti benefici al tuo business e generare un vero interesse da parte del target.

Ma non finisce qui.

Puoi godere di altri vantaggi! Intanto è economico, infatti si tratta di un sistema di marketing che ha dei costi di gestione molto bassi. Oltre a ciò, è automatizzabile e ciò permette di inviare un messaggio automaticamente quando un utente compie un’azione. Di conseguenza, il tuo cliente riceve il messaggio giusto al momento giusto.

  • Un'altra qualità dell'email marketing è la flessibilità. Infatti puoi servirti di due tipologie differenti a seconda degli obiettivi stabiliti e del pubblico scelto: il Direct Email Marketing (DEM), cioè un'email (o una serie di email) che ha il preciso obiettivo di promuovere un prodotto, servizio o evento. Perciò parliamo soprattutto di messaggi di tipo commerciale e pubblicitario.
  • la newsletter, cioè contenuti prettamente informativi riguardo la tua azienda, eventi, annunci etc. Inviando regolarmente queste email stabilisci una connessione con gli iscritti, convincendoli più facilmente a visitare il tuo sito per coinvolgerli o convertirli.

Con le email puoi raggiungere il pubblico potenzialmente in ogni fase della customer journey. Ma tieni a mente una cosa. L’email marketing rappresenta solo una parte dell’intero processo di acquisizione clientela.  Quindi assicurati di curare la relazione col cliente in ogni fase del funnel di vendita.

Come fare email marketing del settore energetico

Per prima cosa hai bisogno di contatti, cioè un pubblico a cui inviare le tue email. Sono le persone potenzialmente interessate al tuo business. Perciò, se non l'hai già fatto, crea una mailing list dalla quale attingere. Dopo aver segmentato il pubblico, suddividendo gli iscritti in gruppi omogenei per determinate caratteristiche (ad esempio: clienti attuali, clienti dei competitors, ex clienti, persone che hanno interagito con il sito etc).

Cerca di focalizzarti su alcuni gruppi specifici, crea le buyer personas e progetta un messaggio mirato. Così aumenti le probabilità di inviare contenuti rilevanti e di raggiungere migliori risultati. Comunica con l'utente personalizzando le tue attività di email marketing per i clienti luce e gas. Inserisci una CTA che lo inviti a scoprire come risparmiare sulla bolletta, alterna il testo alle immagini e usa i colori del marchio per rafforzare la brand identity. Inoltre, sempre più persone utilizzano i dispositivi mobili per controllare la posta elettronica.

Perciò l'email marketing del settore energetico, così come ormai in qualsiasi ambito, necessita di un design responsive. Ciò migliora l'engagement del pubblico, che tende a cliccare maggiormente sui link. Consigli pratici Se il tuo obiettivo è avere un primo contatto, puoi optare per le cold email. Cioè, messaggi di posta elettronica inviati a persone estranee all'aziende, ma che potenzialmente possono diventare tuoi clienti. Lo scopo è quello di stabilire una comunicazione, piuttosto che promuovere un prodotto o un servizio. Infatti, è l'esempio perfetto per catturare l'attenzione dell'utente fin dal primo momento. Scrivendo qualche riga sui benefici del tuo servizio.

Raccontando brevemente la storia dell'azienda. Senza dubbio, è una buona tecnica per trasmettere fiducia e sicurezza alle persone. Un'altra soluzione potrebbe essere quella di creare un'email per la proposta di rinnovo di un contratto di fornitura. Ad esempio: "Gentile Cliente, Nome Cognome, il suo contratto di energia elettrica scadrà il 31-12-2021 e sarà rinnovato per continuare ad offrirti un prodotto sempre in linea con le tue esigenze di consumo". In allegato puoi inserire il dettaglio delle nuove condizioni contrattuali applicate. In questo modo, promuovi il servizio, mentre sviluppi la relazione con l'utente.

O ancora, puoi inviare un'email di ringraziamento per far sapere al tuo utente che hai apprezzato una sua azione (ad esempio un acquisto o la partecipazione ad un sondaggio). Un consiglio che ti diamo è quello di rivolgerti direttamente ad ogni iscritto, soprattutto se vuoi creare un messaggio per i tuoi fedelissimi e rafforzare la relazione.

Conclusioni

Ricorda, se fatto bene l'email marketing può davvero fare la differenza nel settore energetico. Conclusioni Assicurati di scegliere un tone of voice adatto al tuo marchio e coerente con il tuo pubblico. Proponi contenuti utili e coinvolgenti, usando template come guida per creare i tuoi contenuti. Ma soprattutto non dimenticare la CTA! Il tuo lettore deve essere accompagnato a compiere un'azione. Altrimenti avrai lavorato per nulla. Rendila chiara e ben visibile. Un ultima cosa. Sicuramente non vuoi essere l'imbucato nella posta elettronica di qualcuno e rischiare lo spam. Assicurati sempre che gli iscritti abbiano acconsentito a contattarli e concentra le tue energie solo per coloro che hanno interesse a ricevere le tue email.

Aggiornato il