Politiche di Unbundling: caso Enel Distribuzione

Energy Call

Vuoi attivare con Enel Energia?

Chiama ora per conoscere e attivare le migliori offerte Enel Energia. Servizio Gratuito.

La delibera 296/2015/R/COM da parte di ARERA (ex AEEGSI) è stata recepita per eliminare la confusione tra i nomi di un distributore locale e un fornitore Luce e Gas. Analizziamo il caso Enel distribuzione, ora E-distribuzione, per capire l'importanza della direttiva.

Le politiche di unbundling: le origini di E-distribuzione

Oggi non si parla più di Enel Distribuzione, ma di E-distribuzione a causa della c.d. politica di unbundling energia, emanata da ARERA. Tale politica è racchiusa nella delibera 296/2015/R/COM - 22/06/15 e ha posto l’obbligo di:

  • Divisione dei marchi e delle politiche di comunicazione, per le società fornitrici di energia operanti in ambedue i mercati libero e tutelato (c.d. venditori integrati) e per le società che sono al contempo fornitori e distributori locali;
  • Divisione delle banche dati nonché l'impossibilità di condivisione dei dati sensibili dei clienti finali, tra le società di cui sopra;
  • Distinzione delle attività e svolgimento delle stesse in maniera totalmente separata, per le società di cui sopra.

La necessità di questo provvedimento deriva dal processo liberalizzazione del settore energetico, ancora in atto e che stando alle ultime dichiarazioni ufficiali dovrebbe finire a Luglio 2020.

Il problema è che alcune società del Servizio di Maggior Tutela operano anche nel Mercato Libero (come ad esempio Enel, Acea, ecc.) e qualora utilizzassero lo stesso nome in entrambi i mercati, potrebbero creare confusione nella mente del consumatore finale.

Ti senti confuso? Fatti aiutare dagli esperti energia!Per scoprire i Migliori Fornitori mercato libero chiama subito lo 02.829.415.58 oppure utilizza il servizio di richiamata gratuita.

La delibera ARERA - 296/2015/R/COM: a cosa serve

Proprio per evitare malintesi e speculazioni, l'Autorità ha emanato una direttiva che di fatto pone fine all'intreccio di nomi simili (bundle in inglese significa appunto malloppo/intreccio) a favore della tutela del consumatore finale.

Grazie ad essa ogni consumatore può fare chiarezza e garantire maggiore trasparenza può scegliere liberamente il proprio fornitore Luce e Gas senza malintesi.

Enel Distribuzione cambia la sua denominazione in e-distribuzione

È a partire dal 30 giugno del 2016, che il nome del distributore Enel è passato da Enel Distribuzione a E-distribuzione. Questo cambiamento è stato obbligatorio, dettato dal rispetto della politica di unbundling dell'Autorità. 

Con lo scopo di fare maggiore chiarezza, qui sotto trovi una tabella di sintesi con le informazioni delle maggiori imprese del gruppo Enel.

Ecco le tre principali imprese del Gruppo Enel, i Vantaggi e come vengono stabilite le Tariffe
  ENEL ENERGIA SERVIZIO ELETTRICO NAZIONALE E-DISTRIBUZIONE
DOVE OPERA

Enel Energia è la società
del gruppo Enel
che opera nel Mercato Libero

Servizio Elettrico Nazionale è la
società del gruppo Enel
che opera nel Mercato Tutelato
E-distribuzione è la
società del gruppo Enel
che si occupa della
distribuzione dell'energia
TARIFFE Vengono stabilite attraverso la libera concorrenza Dipendono dall'ARERA

Non propone offerte al mercato.

VANTAGGI I sono prezzi bloccati da 1 a 3 anni* I prezzi vengono aggiornati ogni 3 mesi -

*Se vuoi avere maggiori informazioni sui Prezzi del mercato libero puoi chiamare lo 02.829.415.58 oppure utilizzare il servizio di richiamata gratuita

Quindi, in sintesi, per attivare un contratto di fornitura dovrai rivolgerti ad Enel Energia, mentre nel caso di guasti al contatore o sulla rete elettrica dovrai rivolgerti a e-distribuzione.

Cosa è cambiato con il passaggio a E-distribuzione

Il passaggio dal vecchio nome Enel Energia al nuovo E-distribuzione non ha avuto impatti livello pratico. I consumatori possono stare tranquilli perché la società e gli operatori dei contatori (luce e gas) sono di fatto rimasti invariati, è cambiato solo il nome del distributore Enel, adeguatamente divulgato al pubblico attraverso un'apposita campagna di comunicazione.

Questo vale anche per i consumatori che avevano attivo un contratto Luce e Gas nel mercato libero, automaticamente passato in gestione ad Enel Energia.

Se invece devi ancora rivolgerti a e-distribuzione per un'operazione di trasloco, nel prossimo paragrafo trovi tutte le informazioni utili.

Pratiche di Connessione con E-distribuzione

Se stai costruendo un nuovo immobile o hai appena traslocato, probabilmente hai bisogno di effettuare un allacciamento, una prima attivazione o un subentro energetico. Capiamo insieme di cosa si tratta e come procedere:

  • Allacciamento

Si parla di Allacciamento quando devi installare ex-novo un contatore Luce o Gas. Quindi esso non è mai stato presente nell’immobile. In questo caso hai due opzioni: se devi solamente posare il contatore senza attivarlo dovrai richiedere il preventivo a e-distribuzione tramite mail o fax. Se invece devi installare il contatore e attivare l'utenza (luce e/o gas) dovrai rivolgerti allo Sportello Attivazioni chiamando lo 02.829.415.58 oppure utilizzando il Servizio di Richiamata gratuita.

  • Prima Attivazione

Se il contatore è già presente nell'immobile, ma non è mai stato attivato allora avrai bisogno di effettuare una Prima Attivazione se vuoi utilizzare la Luce e/o il Gas. In questo caso non dovrai effettuare la richiesta a e-distribuzione, ma direttamente allo Sportello Attivazioni chiamando lo 02.829.415.58 oppure utilizzando il Servizio di Richiamata gratuita.

  • Subentro

Puoi effettuare il Subentro per cambiare il nominativo dell'intestatario delle bollette luce e/o gas. Se hai un contatore inattivo a causa di una precedente regolare disdetta, chiama lo 02.829.415.58 oppure utilizza il Servizio di Richiamata gratuita.

Queste tre che abbiamo appena elencato sono le principali operazioni che possono o meno coinvolgere il distributore Enel.

Ma di cosa si occupa precisamente e-distribuzione? Cosa significa distributore locale di energia?

E-Distribuzione: cos'è e cosa fa

Sia nel caso della Luce, che nel caso del Gas esiste una vera e propria filiera produttiva, ossia un’insieme di fasi che vanno dal’estrazione/generazione della materia prima (energia elettrica o gas metano) fino al momento di sottoscrizione del contratto di fornitura. La distribuzione è il penultimo fondamentale passaggio, grazie al quale possiamo usufruire di Luce e Gas nelle nostre case. In sintesi la filiera è composta da:

  1. Generazione o approvvigionamento della materia prima (energia elettrica o gas naturale);
  2. Vendita all'ingrosso dell'energia, ossia lo scambio grandi quantitativi di Luce e Gas al prezzo di borsa (PUN) o in base ad altre variabili;
  3. Trasmissione,è la fase in cui l'energia elettrica o il gas metano vengono trasportati lungo la Penisola attraverso reti o gasdotti nazionali;
  4. Distribuzione, la società distributrice (come e-distribuzione) si occupa di trasportare la Luce o il Gas dalle reti nazionali ai contatori privati;
  5. Vendita al dettaglio, la società di vendita (come Enel Energia) si occupa di gestire la relazione con il cliente finale;

Proprio per questo motivo E-distribuzione (ex enel distrubuzione) ricopre un ruolo fondamentale per l'energia, poiché è proprio grazie al distributore locale che ognuno di noi può utilizzare l'energia elettrica e il gas metano nelle case, negli uffici e in tutti gli edifici della città.

Article

Per maggiori info su Allacciamenti

Chiama ora e scopri Come Risparmiare sugli Allacciamenti Operazioni di Trasloco (prima attivazione, subentro). Servizio di orientamento 100% gratis!

Contatti Utili E-distribuzione: Numero Verde, Pronto Intervento

Puoi contattare telefonicamente e-distribuzione (il distributore Enel) per Segnalazioni di un guasto alla linea elettrica o al contatore. Per quanto riguarda invece i Reclami dovrai procedere inviando una raccomandata per posta, una PEC o tramite Fax.

In questa tabella trovi tutti i contatti utili di e-distribuzione:

Trovi il Numero Verde da fisso e da mobile, gli orari e gli altri contatti
TIPOLOGIA SERVIZIO NUMERO VERDE E CONTATTI ORARI
Numero Verde Pronto Intervento Guasti.
Gratuito da cellulare e da fisso
803 500 Attivo h24, 7 giorni su 7
Numero Verde per tutte le altre pratiche
diverse da Guasto
803 500 Lunedì-Venerdì dalle 9:00 alle 18:00;
Sabato dalle 9 alle 13
Numero a pagamento
dall'Estero
02 911 55 155 -
Indirizzo PEC
(anche per reclami)
e-distribuzione@pec.e-distribuzione.it -
Casella Postale 
(anche per reclami)
Casella Postale 5555 - 85100, Potenza  -
Numero Fax Cliente finale
(anche per reclami)
800 046 674 -
Help Online Visita il Sito Ufficiale -
Numero Verde per produttori  800 085 577 Lunedì-Venerdì dalle 9:00 alle 18:00;
Sabato dalle 9 alle 13
Numero Fax per produttori
(anche per reclami)
800 046 647 -

Se invece vuoi attivare un'Offerta con Enel, puoi chiamare lo sportello attivazioni:

  • Numero per attivazione Offerte Enel 02.829.415.58, attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 8:30 alle 20:00 e il Sabato dalle 9:00 alle 13:00. È compreso un Servizio di orientamento Gratuito, con il quale potrai scoprire l'offerta più adatta a te;

oppure

Alcune curiosità su e-distribuzione

La società e-distribuzione ha gli stessi obiettivi di Enel distribuzione con una rete di distribuzione di impianti di media e bassa tensione. Rappresenta sempre la più grande società presente nel territorio nazionale legata al settore della distribuzione di energia elettrica. Il servizio offerto, infatti copre più di 31.5 milioni di clienti attraverso le reti di distribuzione.

Inoltre i comuni che vengono serviti sono più di 7.400 unità con una rete che supera i 1.100.000 km. In questo modo riesce ad adempiere al compito del trasporto e alla consegna dell’energia elettrica, installazione, manutenzione e lettura dei contatori.

Visita il sito di e-distribuzioneSe vuoi saperne di più e per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di e-distruzione puoi visitare il Sito Ufficiale www.eneldistribuzione.it

Enel Distribuzione e Enedis: perché la distinzione dei nomi è importante

La distinzione tra i nomi delle società appartenenti allo stesso gruppo, ma operanti in mercati diversi, è necessaria non solo in Italia, ma anche negli altri Paesi, al fine di non danneggiare il consumatore finale. Infatti la stessa denominazione può portare a situazione di confusione per il cliente finale.

Come per eneldistribuzione anche in Francia ERDF (il principale distributore francese) ha cambiato nome in Enedis in modo da non confondersi con la società fornitrice EDF (Électricité de France).

A livello generale,  questo è utile anche per favorire la libera concorrenza all'interno del mercato, impedendo a società come Enel o EDF di utilizzare un unico nome per le attività in tutti i mercati (questo rappresenterebbe un evidente vantaggio competitivo a danno della libera competizione).

Ovviamente il cambio di denominazione apportato da Enel Distribuzione e da ERDF non si è discostato nettamente dalla società madre, in modo tale che un consumatore non riesca più a riconoscerne l’appartenenza.

Passando infatti da enel distrubuzione a e-distribuzione e da erdf a enedis e attraverso la giusta campagna di comunicazione, i consumatori hanno capito bene il concetto del “cambia nome, ma non cambia quello che facciamo per voi”. Un evidente richiamo alle capacità generali del gruppo aziendale Enel e del gruppo Francese.