skip to Main Content
Come Diminuire La Potenza Del Contatore?

Come diminuire la potenza del contatore?

Quando stipuliamo un contratto di fornitura chiediamo al nostro distributore di erogare energia elettrica per la nostra abitazione/azienda. A volte non ci rendiamo conto a quanti sprechi, però, andiamo in contro da un punto di vista energetico.

Rientra nelle nostre possibilità la facoltà di poter ridurre questi maggiori costi ed uno dei fattori principali è rappresentato dalla variazione della potenza del nostro contatore.

In questo articolo prenderemo in considerazione l’apparecchio fornito da e-distribuzione (ex-Enel distribuzione), società distributrice di Enel, in quanto è quello maggiormente presente in commercio. Ora vedremo come diminuire potenza contatore Enel.

Sommario:

Diminuire potenza contatore Enel: la procedura

La riduzione potenza contatore Enel può essere fatta facilmente in qualunque momento voglia l’utente. Questo implica che anche quando effettuiamo un procedimento di voltura o subentro non siamo obbligati a mantenere le stesse condizioni che erano state definite precedentemente, ma abbiamo la possibilità di procedere al cambiamento in qualunque momento.

servizio-clientiMa quali sono le modalità per provvedere al cambio della potenza del contatore Enel?

  • Contattare il servizio clienti che vi dirà di inoltrare il modulo di richiesta.
  • Procedere ad inviare la richiesta tramite il portale web della propria area clienti.
  • Approfittare di questa situazione per cambiare fornitore di energia elettrica e quindi cambiare la potenza definita nel contratto.

Nei primi due casi la richiesta va fatta nei confronti del proprio fornitore di energia elettrica. Questo avrà tempo 2 giorni per mettersi in contatto direttamente con la società distributrice di energia elettrica (che tra i suoi tanti compiti ha quello di gestione e manutenzione dei contatori elettronici).

Modulo richiesta riduzione potenza contatore Enel

contratto-cambioLa richiesta va fatta inviando un modulo di richiesta riduzione contatore Enel. Intervallano di questo allegato vanno indicati i seguenti valori:

  • Codice POD. Che permette di localizzare il contatore elettronico la cui potenza va cambiata.
  • Dati Anagrafici del cliente. Nome e Cognome. Domicilio, Codice Fiscale.
  • Contatti. Numero di telefono e e-mail per poter contattare in caso di necessità.
  • Potenza attualmente utilizzata.
  • Potenza Richiesta.

Qual è il costo variazione potenza contatore Enel: come risparmiare.

calcolo-costoLa variazione delle potenza del contatore presenta dei costi. Questi sono stati definiti dalla riforma che è valida dal 1º aprile del 2017. Il cambio di potenza può essere fatto per aumentarla o abbassarla.

Quanto costa aumentare potenza contatore Enel?

I costi sono differenti a seconda di se stiamo parlando di un mercato libero o un mercato tutelato. Questa divisione verrà meno nel 2019 con la scomparsa del mercato di tutela a favore del solo mercato libero.

Costi aumento potenza contatore Enel mercato tutelato.

  • Una quota di 69,36 €/kW che è relativa alla potenza che deve essere aggiunta.
  • Contributo amministrativo di 23€ che rappresenta una quota fissa.

Costi aumento potenza contatore Enel mercato libero.

  • Una quota di 69,36 €/kW che è relativa alla potenza che deve essere aggiunta.
  • Costo dipendente dalle condizioni contrattuali.

Quanto costa diminuire potenza contatore Enel?

Anche in questo caso è prevista una differenziazione a seconda del fatto che ci troviamo in un mercato libero o tutelato.

Costi riduzione potenza contatore Enel mercato tutelato.

  • Contributo fisso di 27.03€ che va fatto a favore del distributore di energia.
  • Costi amministrativi pari a 23€.

Costi riduzione potenza contatore Enel mercato tutelato.

  • Contributo fisso di 27.03€ che va fatto a favore del distributore di energia.
  • Costi dipendenti dalla tipologia di fornitore di energia.

Come sapere la potenza del contatore Enel?

Contatore elettronico

Questo apparecchio risulta fondamentale per la corretta erogazione dell’energia elettrica. In passato veniva utilizzato un modello meccanico che non consentiva la corretta visualizzazione di tutti i dati collegati alla nostra fornitura di energia elettrica. Attualmente vengono utilizzati i modelli di contatore elettronico che consentono una migliore gestione ed efficienza energetica.

Per avere maggiori informazioni su questo strumento vi invitiamo a consultare questo articolo.

Come vedere la potenza contatore Enel sulla bolletta

La potenza del contatore Enel può essere facilmente reperibile dalla nostra bolletta di energia elettrica. Questa, infatti, è la migliore rappresentazione di tutti i valori associati al nostro consumo di energia.

È possibile visionare e controllare la potenza consultando semplicemente la prima o la seconda pagina. Tale valore è presente o nella sezione “Tipologia di contratto” o, qualora non fosse presente, nella sezione “Dati di fornitura”.

In questo riquadro sarà possibile vedere la potenza disponibile, ma anche quella che viene impegnata. L’unità di misura identificativa della potenza è il kW.

Come vedere la potenza contatore Enel senza bolletta

Nel caso in cui non risulta essere disponibile alcuna bolletta della luce, in caso di un trasloco ad esempio, il valore della potenza sarà desumibile attraverso una stima che varia a seconda delle caratteristiche dell’abitazione.

Chi gestisce questi valori risulta essere sempre il distributore di energia elettrica.

Cosa influisce sulla potenza del contatore Enel?

La potenza si distingue in due sezioni:

  • Potenza disponibile. Che rappresenta il valore massimo di elettricità che possiamo utilizzare, oltre questo valore si stacca il contatore.
  • Potenza istantanea. Si fa la somma degli apparecchi che sono accesi contemporaneamente prima che si stacchi il contatore.

Come potete vedere, la costante è rappresentata dagli apparecchi nelle nostre abitazioni. Questo implica che quello che più influisce sulla potenza contatore Enel è rappresentato dal numero e dalla tipologia di elettrodomestico presente in casa.

Noi di Fornitori-Luce vi invitiamo a tenere sempre presente la possibilità di poter procedere a questo cambiamento. Infatti, anche se presenta dei costi, una corretta e più efficiente gestione dell’energia nelle vostre imprese vi può consentire di risparmiare molto di più in futuro.

Come diminuire la potenza del contatore? ultima modifica: 2018-07-10T08:30:01+00:00 da La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top