Enel Energia: fornitura nel mercato libero, contatti

Enel Energia è la società di vendita del Gruppo Enel che opera nel mercato libero. Con la liberalizzazione del mercato i gruppi che operano sia nel servizio di maggior tutela che nel mercato libero hanno dovuto diversificare le proprie società, adottando nomi e loghi differenti.

Enel Energia: nascita e denominazione

Pur essendo nata ufficialmente nel gennaio del 2003, Enel Energia ha alle spalle una lunga storia. La denominazione sociale è in realtà un cambio nome effettuato da Enel Trade, società di Enel attualmente incaricata dell’attività di approvvigionamento sul mercato all’ingrosso.

A seguito della liberalizzazione dei mercati di luce e gas infatti, molte società sono state soggette all’obbligo del cambio di denominazione seguendo la delibera ARERA 296/2015/R/COM. La società Enel Energia fa quindi parte del monumentale gruppo Enel, uno dei giganti del mercato italiano.

Nata nel 1962, Enel era conosciuta inizialmente come Ente Nazionale per l’Energia Elettrica ed è stata per decenni monopolista del mercato. Nella stagione delle liberalizzazioni si sono tuttavia avuti quei cambi che hanno portato il gruppo a dividersi in più società, ognuna delle quali con una propria mansione.

Con l’obbligo di differenziare le proprie attività, Enel ha suddiviso i propri settori operativi con questa ripartizione:

  • Produzione tradizionale di energia: Enel Produzione;
  • Produzione da fonti rinnovabili: Enel Green Power;
  • Approvvigionamento: Enel Trade;
  • Gestione e distribuzione: e-distribuzione (ex Enel Distribuzione);
  • Commerciale: Servizio Elettrico Nazionale (servizio di maggior tutela) ed Enel Energia (mercato libero);
  • Internazionale: operazioni in più di 30 paesi con vari partner tra i quali Endesa (acquisita nel 2007).

Per sapere di più sulle differenze tra gestori, fornitori e distributori all’interno del mercato dell’energia elettrica ti consigliamo la lettura di questo approfondimento.

Che differenza c’è tra Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale?

A partire da luglio 2020 il mercato libero sarà l’unico regime attivo in Italia. Tale avvenimento sarà l’iter conclusivo del processo di liberalizzazione iniziato dai decreti Bersani e seguito, per il mercato del gas, dal decreto Letta.

Come detto, questi procedimenti legislativi hanno portato alla fine del monopolio da parte di Enel e alla creazione di varie società, ognuna con un proprio ramo operazionale. Per quanto riguarda il lato commerciale Enel ha così dovuto distinguere la propria attività di vendita dell’energia tra mercato tutelato e mercato libero.

Nel mercato tutelato è attiva la società Servizio Elettrico Nazionale (Enel Servizio Elettrico, prima del 2017), che si occupa della vendita dell’energia a prezzi definiti su base trimestrale dall’Autorità. Enel Energia è invece la società che si occupa della vendita nel mercato libero: è attiva su tutto il territorio italiano e vende altresì gas e servizi energetici per il controllo degli impianti elettrici. Può, inoltre, vendere tariffe a prezzo bloccato per uno o due anni.

Chi è e-distribuzione?Un’ulteriore società del gruppo Enel è e-distribuzione (ex Enel Distribuzione). Questo nome è stato ufficializzato a fine giugno 2016 per rispettare le già menzionate politiche di unbundling dell’Autorità. E-distribuzione si occupa di distribuzione locale dell’energia elettrica.

Che contratto fare con Enel Energia

Gli utenti attivi nel mercato libero o che hanno intenzione di passarvi, scegliendo come operatore Enel, dovranno sottoscrivere un contratto con Enel Energia. Con l’operatore potranno attivare un’offerta luce, gas o tariffa luce e gas insieme, con la chiara semplificazione amministrativa di avere un unico fornitore per tutti e due i servizi.

È inoltre possibile cambiare il nominativo della propria utenza, un’operazione chiamata voltura. In casi di trasloco, se ci si trova in un immobile con un contatore allacciato ma non attivo si potrà invece contattare Enel Energia per effettuare il relativo subentro.

Ulteriori operazioni, leggermente più complesse, sono invece la prima attivazione (luce e gas) nonché l’allaccio alla rete (luce e gas).

Nel caso in cui servano delle modifiche su un contratto già attivo è bene conoscere i dati relativi la propria utenza. Questi sono rintracciabili facilmente su una delle ultime utenze pagate, ove verranno riportati. Si potrà rendere necessario conoscere il proprio numero cliente nonché il codice POD (identificativo per la luce) e il codice PDR (univoco per il gas).

Con il passaggio a Enel Energia si entra ufficialmente nel mercato libero dell’energia elettrica. In questo tipo di regime si è soggetti a un costo lordo di base definito dall’authority ma con un prezzo finale stabilito dal fornitore. La migrazione verso questo tipo di regime non comporta spese aggiuntive che vadano oltre i normali costi di sottoscrizione di un nuovo contratto, stabiliti dal fornitore.

Contatti utili Enel Energia

Uno dei punti forti del mercato libero è quello di fornire maggiori canali di contatto con il proprio fornitore di riferimento. La digitalizzazione delle tariffe è ormai realtà e comporta una notevole semplificazione in termini di gestione delle proprie utenze. Proprio per questo diverse sono le modalità per poter entrare in contatto con Enel Energia tramite il web.

  • Nel caso si sia già clienti Enel Energia si può utilizzare il form all’indirizzo web https://www.enel.it/it/servizi-online/carica-documenti?ta=AP&azione=CON
  • Per inviare moduli e documenti (come per esempio comunicazione di pagamento bolletta Enel già effettuato) si possono seguire le indicazioni nella seguente pagina https://www.enel.it/it/servizi-online/carica-documenti?ta=AP
  • Informazioni generiche possono altresì essere richieste sul profilo Facebook di Enel Energia: https://www.facebook.com/messages/t/enel.energia.10
  • Su Telegram, iscrivendosi a @EnelEnergiaBot si può autonomamente effettuare autolettura, verifica stato contratto e/o bolletta, iscrizione a BollettaWeb, modifica dati contrattuali o ricerca del punto Enel più vicino
  • Per informazioni relative al Gruppo Enel in Italia è possibile scrivere all’indirizzo mail webmaster@enel.com

Oltre ai contatti web è chiaramente possibile utilizzare il numero verde Enel Energia, 800 900 860, attivo dal lunedì alla domenica dalle 7:00 alle 22:00 escluse festività nazionali. La linea è gratuita sia da rete fissa che da cellulare. Ulteriori contatti si possono poi avere via fax, con il numero 800 046 311 per la luce e 800 997 736 per il gas. Dall’estero bisognerà essere certi della possibilità di invio e ricezione internazionale: in tal caso, si può usufruire del numero +39 0232981107.

Infine, un’ultima soluzione è quella di recarsi personalmente presso uno dei punti Enel dislocati in tutto il territorio italiano. Qui, si potrà ricevere assistenza per le proprie utenze Enel Energia nel mercato libero. Si consiglia, nel caso si proceda con quest’ultima modalità, di stabilire un appuntamento onde evitare attese.

Come lavorare con Enel Energia

Enel è uno dei marchi più importanti del mercato energetico italiano. Proprio per questo è logico ritenerla una meta particolarmente appetibile all’interno dell’universo lavorativo. I costanti cambiamenti nel mondo dell’energia fanno sì che spesso vengano ricercate figure in varie aree professionali, opportunamente segnalate nel sito web corporate alla voce “Lavora con noi” https://corporate.enel.it/it/carriere.

Le opportunità professionali di Enel riguardano poi non solo l’Italia bensì tutti gli altri paesi nei quali il fornitore opera. Se si vuole essere aggiornati circa le posizioni lavorative del Gruppo Enel si può quindi consultare anche il social network LinkedIn, seguendo la pagina ufficiale dell’azienda all’indirizzo web https://it.linkedin.com/company/enel.