skip to Main Content
ENI: Uno Dei Principali Attori Del Mercato Elettrico Italiano

ENI: uno dei principali attori del mercato elettrico italiano

Il mercato dei fornitori in Italia è costituito da due colossi dell’energia. Uno è ENEL, di cui abbiamo già parlato in un altro articolo, e l’altro è ENI.

Sommario:

Le origini di una grande azienda italiana: ENI

1.La nascita

L’istituto nasce con l’attuazione delle legge numero 136 il 10 febbraio 1953. Attraverso questa legge l’azienda veniva investita del monopolio per la ricerca e produzione di idrocarburi inerente alla zona della Pianura Padana e a capo delle aziende Agip, Anic e Snam. In questo modo si venne a creare un vero e proprio gruppo petrolifero-energetico il cui scopo era effettuare iniziative a favore dello sfruttamento di idrocarburi e gas naturale. Il presidente dell’azienda e di tutte le società controllate fu Enrico Mattei.

2.Le strategia di espansione

La strategia adottata nel corso di questi anni risulta essere duplice. In Italia i ritrovamenti petroliferi non risultano essere molto abbondanti, per questo ha cercato di posizionarsi e consolidarsi all’interno del mercato italiano come azienda leader. In questa direzione va l’acquisizione di Italgas avvenuta nel 1967. All’estero l’azienda cerca di espandere la propria rete di sfruttamento petrolifero attraverso la creazione di numerose collaborazioni: in Africa (Eni Egitto, Eni Iran, Eni Libia, Eni Tunisia), in Cina e in Russia. Fu proprio grazie a queste collaborazioni che, durante la “Guerra Fredda”, ha potuto svolgere un importante lavoro diplomatico tra le due potenze internazionali.

eni-strategia-espansioneL’attuazione di questa tipologia di strategia ha portato alla costruzione di importanti infrastrutture come la rete di condotte attraverso l’Europa e il Mediterraneo. La forte propensione dell’azienda verso una maggiore esplorazione e produzione di olio e gas gli ha permesso di non soffrire e di superare agilmente le crisi petrolifere che si sono avute nel 1973 e 1979.

3. ENI: Gli anni delle scoperte e della quotazione ENI in borsa

Nel 1983 entra in funzione il gasdotto sottomarino Trasnmed che va dall’Algeria alla Sicilia e sigla un accordo con la Libia per lo sfruttamento di uno dei più grandi giacimenti petroliferi del Mediterraneo, Boùri. Negli anni successivi si susseguono le scoperte di giacimenti in Africa (Egitto e Congo), Messico e anche in Italia (Basilicata).

Nel 1992 ENI viene trasformata in società per azioni attraverso un decreto legge. La quotazione ENI alla borsa italiana e quella di New York avviene verso la fine del 1995 con la conseguente cessione delle azioni.

4. L’entrata nel nuovo millennio

Gli anni 2000 segnano un cambiamento significativo nella strategia aziendale. L’azienda si trova a dover fronteggiare la liberalizzazione del mercato e le direttive dell’Unione Europea legate al settore elettrico e metano. Diventa una vera e propria azienda internazionale e riesce a stabilire rapporti e collaborazioni con altri giganti dell’energia mondiale (Gazprom).

Eni oggi: la situazione attuale di un importante attore dell’energia

Nel mondo. Attualmente è presente in 73 paesi e il numero di dipendenti si aggira intorno alle 33.000 unità. Oltre alle attività di esplorazione, sviluppo e estrazione di olio e gas naturale svolte anche attività di trading di energia e commercializza carburanti e lubrificanti.

In Italia. La sua storia inizia proprio dal nostro paese. Attualmente opera, a livello nazionale, in tutti i suoi settori. Riguardo la produzione di energia elettrica, i dati del 2016, evidenziano una produzione dell’energia elettrica di 21.78 terawattora. E la vendita di energia elettrica si è assestata su valori di 37.05 terawattora destinata principalmente al mercato libero (74%).

Eni gas e luce: una società a sostegno dell’energia

Eni gas e luce fu creata nel 2017.
eni-oggiLe funzioni di questa azienda si concentrano soprattutto sulla vendita retail e il business di gas, luce e altre fonti energetiche.

Attualmente opera solo in 4 paesi in Europa tra cui anche in Italia. Il numero di dipendenti si aggira introno alle 1.600 unità. Solo in Italia riesce a servire fino a 8 milioni di clienti ed è leader per quanto riguarda la vendita di gas naturale e energia elettrica per i privati.

 

ENI: uno dei principali attori del mercato elettrico italiano ultima modifica: 2018-03-05T10:27:03+00:00 da La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top