skip to Main Content
Come Verificare Consumo Energia Elettrica In Bolletta?

Come verificare consumo energia elettrica in bolletta?

Ogni mese ci arrivano le bollette dell’energia da dover pagare. Molte volte effettuiamo direttamente il pagamento o nel caso di pagamento attraverso addebito RID non dobbiamo neanche recarci allo sportello per provvedere a saldare l’importo dovuto al fornitore di energia elettrica.

Ma a volte può capitare che arrivino delle bollette energetiche “strane”. O troppo basse o troppo alte ad esempio. Questo ci porta a pensare a come faccio a verificare il consumo energia elettrica della mia abitazione?

Esistono delle modalità molto semplici che ora vi illustreremo in modo da poter correggere eventuali errori e quindi poter evitare problemi e sprechi.
Sommario:

Controllo consumi elettrici: quali solo le modalità più semplici?

Nel caso in cui la nostra curiosità ci porta a voler verificare come si è giunti ad una determinata cifra, le modalità di verifica consumo energia elettrica sono molte.

Il punto di partenza per una corretta verifica consumo energia elettrica è sempre rappresentato dalla bolletta dell’energia. La bolletta, infatti, rappresenta la nostra ricevuta nella quale sono scritti e definiti tutti i costi associati alla nostra fornitura. Per questo non va mai buttata la bolletta energetica, altrimenti si possono verificare problemi di questo tipo.

Autolettura contatore elettrico

Il contatore elettronico rappresenta uno degli strumenti più importanti a disposizione dell’utente finale. Infatti, insieme alla bolletta energetica, ci consente di avere numerosi dati inerenti al nostro contratto di fornitura di energia elettrica.

In questo caso, per poter fare la verifica consumo energia elettrica è importante la funzione di autolettura contatore elettrico. Questo perché, insieme alla bolletta energetica, è possibile fare una verifica dei dati relativi al consumo in due momenti differenti. In questo modo posso vedere quanto consumo in un mese, semplicemente facendo la differenza tra i due intervalli indicati all’interno della bolletta della luce. La differenza tra i due intervalli rappresenta il consumo mensile dell’utente finale e quindi quello che troviamo in bolletta.

Bisogna comunque stare attenti perché a seconda di casi particolari ci possono essere delle variazioni. Per questo non rappresenta una soluzione corretta al 100%.

Cercare di ottenere le fatture di trasporto

Edison Abruzzo reclamiIl metodo più efficace per verificare consumo energia elettrica in bolletta è quello di ottenere le fatture di trasporto.

Cosa sono le fatture di trasporto? Rappresentano le fatture il distributore locale di energia elettrica consegna direttamente al fornitore finale.

Infatti, il distributore locale effettua le letture che poi serviranno per redigere la bolletta energetica. Le valutazioni vengono così girate direttamente al fornitore di energia elettrica che provvederà a inviare la bolletta all’utente finale.

Richiedendo le fatture di trasporto, l’utente finale potrà confrontare i consumi che vengono valutati dal distributore con quelli che vengono elencati dal fornitore. In caso di uguaglianza dei due valori vorrà dire che i consumi sono stati definiti in maniera corretta e che quindi la bolletta giunta all’utente è corretta.

Portale distributore locale energia elettrica

Nel caso in cui il fornitore di energia elettrica non ci possa dare le bollette di energia elettrica è possibile studiare una strada alternativa.

Prendiamo il caso di e-distribuzione (ex Enel Distribuzione) uno dei maggiori e più frequenti distributori di energia elettrica in Italia e che fa capo a uno dei maggiori e storici fornitori di energia elettrica nazionale, Enel.

In questo caso sarà possibile per l’utente provvedere alla registrazione all’interno del portale del distributore.

Una volta ottenuto gli accessi, per l’utente sarà possibile scaricare i valori dell’ultimo anno di consumi e quindi ottenere tutti i dati che devono essere confrontati con quelli della bolletta di energia elettrica. È possibile ottenere i valori che riguardano sia i clienti che sono in bassa tensione che quelli che hanno consumi orari.

Errata verifica consumo energia elettrica: cosa fare?

La situazione precedente identifica una situazione nella quale il controllo dei consumi non evidenzia alcuna anomalia.

Questo, purtroppo, non sempre accade. Nel caso in cui vediamo che i consumi di energia elettrica non sono gli stessi stabiliti all’interno della bolletta di energia elettrica abbiamo 2 soluzioni:

  • Contattare il proprio fornitore di energia elettrica
  • Attivare il Servizio di Conciliazione presso l’Acquirente Unico.

Contattare il proprio fornitore di energia elettrica

Si cerca di entrare in contatto direttamente con il proprio fornitore di energia elettrica in modo da trovare una soluzione comune e che non ci verifichino problema tra entrambe le parti.

Noi di Fornitori – Luce vi mettiamo a disposizione questi articoli dove potrete trovare facilmente il numero di contatto corretto per poter parlare con il vostro fornitore di energia elettrica:

Attivare il Servizio di Conciliazione presso l’Acquirente Unico

acquirente-unico-logoNel caso in cui non si riesca a giungere ad una situazione pacifica con il proprio fornitore di energia elettrica la soluzione possibile è il Servizio di Conciliazione presso l’Acquirente Unico.

ARERAAutorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, ha creato questo servizio per risolvere questa tipologia di controversie. L’intera operazione viene gestita dalla figura dell’Acquirente Unico S.p.A.

L’Acquirente Unico ha il compito di far da paciere tra entrambe le parti e fornisce un conciliatore che ha il compito di trovare la soluzione perfetta per entrambe le parti in causa.

La legge prevede che il Servizio di Conciliazione rappresenta una fase fondamentale e imprescindibile per poter poi procedere con un azione giudiziaria.

L’intero Servizio si svolge online e per poterlo attivare va inviato il Modulo per la richiesta di conciliazione.

Non sarà possibile attivare questo servizio se la controversia tra le parti sia stata già conclusa oppure quanto sia ancora in corso una conciliazione simile tra le parti.

Come verificare consumo energia elettrica in bolletta? ultima modifica: 2018-07-17T08:30:24+00:00 da La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top