Logo Enel: come e quante volte è cambiato negli anni?

enel offerteenel gas e luce

Vuoi Passare a Enel Energia?

Servizio gratuito e attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 21 e il sabato dalle 9 alle 18.

Logo Enel: come è cambiato dal lontano 1963 ad oggi? Molto, moltissimo! L'evoluzione dell'Ente Nazionale per l'Energia Elettrica ha comportato negli anni una serie di rivoluzionari rebranding. Cambiamenti, quindi, non solo legati all'estetica ma anche intrinsecamente collegati all'evolversi di Enel in questi ultimi 60 anni. Oggi scopriremo tutti i loghi Enel, dagli anni 60 ad oggi, ma non solo della società legata al Mercato Libero! Infatti approfondiremo tutta l'immagine coordinata di altri brand come Servizio Elettrico Nazionale, e-Distribuzione, Enel X ed Enel Green Power. Pronti a questo viaggio tra font, nuance Pantone e brand identity.


Enel è Enel! Non esiste in Italia altro brand top of mind nell'immaginario colletivo riguardante il mondo delle utenze di luce e gas. Un colosso, un fornitore energetico tra i più importanti al mondo, che nasce in Italia nel lontano 1962. Da allora di strada ne ha fatta! Il Gruppo Enel, come abbiamo potuto analizzare più volte, si compone di innumerevoli società. Enel Energia che domina il Mercato Libero, Servizio Elettrico Nazionale tra i referenti del Mercato di Maggior Tutela, e-Distribuzione tra i distributori principali del territorio italiano. Ma Enel si compone anche di altre realtà come Enel X ed Enel Green Power che operano nel settore delle energie verdi e rinnovabili. Insomma una macrocosmo che, nelle varie fasi della filiera energetica, arriva nella maggior parte delle case italiane. Oggi analizziamo l'evoluzione del logo e della veste grafica di Enel sino ai giorni nostri. Curiosità legate non solo all'estetica del marchio ma anche alle piccole e grandi rivoluzioni interne all'azienda interconnesse alla storia italiana.

Vuoi passare a Enel Energia?Chiama lo 02.829.415.58 o utilizza il Servizio di Richiamata Gratuita per scoprire i Vantaggi Enel Mercato Libero.

Logo Enel: la Storia

Di seguito un excursus grafico sull'evoluzione del Logo Enel dal primissimo del 1963 fino a quello attuale nato con il rebranding del 2016. Che ve ne pare? Qual è il vostro preferito? Tranquilli, li analizzeremo tutti nello specifico! Intercalando la storia del logo a tutta una serie di informazioni utili per i clienti Enel e i futuri tali...

Logo Enel Energia
Come è Cambiato il Logo Enel negli anni?

Enel Logo: dal 1963 al 1982

La vecchia e cara Enel, parte integrante della storia italiana, nasce nel lontano 1962, come entità di unificazione della rete elettrica in Italia. Risale al 1963 il primo logo in cui risalta il lettering sulle icone, con colori soavi e delicati, linee esili ma avvolgenti. L'acronimo è grande ed il logo resterà il medesimo per quasi un ventennnio in cui Enel si occuperà dall'ammodernamento delle reti e del relativo sviluppo. Oltre che all'elettrificazione delle amplie zone rurali del meridione e delle isole. La crisi petrolifera degli anni '70 comporta delle importanti rivoluzioni interne a Enel che inizia a cercare fonti energetiche nuove...

Primissimo Logo Enel
Il Primo Logo Enel

Enel FaxVuoi inviare la ricevuta di avvenuto pagamento ad Enel? Invia un fax al fornitore: scopri qui come fare!

Logo Enel Energia: la stravaganza degli anni '80

Gli anni '80 sono stati l'emblema della stravaganza, dell'eccesso, del "camp". Ed Enel, nella sua veste grafica, ha risentito degli influssi di quei meravigluosi anni. Il Logo Enel si trasforma: la potenza del lettering lascia spazio a forme più complesse. Compare la saetta, che immediatamente riporta al concetto di elettricità, che ingloba il nome del brand. Il Pantone scelto è un nero assoluto. Il risultato risulta, agli occhi dei grafici esperti di oggi, non pienamente riuscito. Infatti risultò essere di difficile lettura, con un mix eccessivo di icone e lettere. Gli anni '80, però, per Enel furono realmente prosperi. Si iniziò lo studio e l'attuazione di ricerca di fonti alternative al petrolio. In Italia, inoltrò, si votò a favore della chiusura delle centrali nucleari dopo i fatti di Cernobyl.

Logo Enel Anni 80
La Saetta del Logo Enel Anni '80

Enel AutoletturaVuoi comunicare l'autolettura del contatore luce e gas ad Enel? Leggi la nostra maxi guida!

Enel Energia Logo: gli anni '90 ed il ritorno al classico

Gli anni '90 per Enel sono gli anni della svolta. Storicamente parlando diventa società per azioni e passo sotto il controllo di un azionista unico ovvero il Ministero del Tesoro, diventando ufficialmente Enel S.p.a. La fine degli anni '90 è l'inizio di quella che verrà denominata liberalizzazione del mercato dell'energia, che vedrà il suo climax con i famosi Decreto Bersani e Decreto Letta. Ma cosa accade a livello grafico negli anni '90? Enel è ormai un colosso ed il logo con la seatta risulta osboleto. Per questo si opta per un ritorno alle linee classiche del primo logo, prediligendo il lettering e scegliendo Futura come font e il nero como nuance predominante. Il risultato? Un logo sicuramente più elegante e leggibile del precedente ma di poco impatto scenografico. Leggermente piatto e con assenza di verve. Pronti a scoprire cosa succederà verso la fine degli anni '90?

Logo Enel Anni 90
Le linee classiche del Logo Enel Anni '90

Bolletta Enel Non Pagata?Scopri in questo articolo cosa succede se non paghi la bolletta Enel o la paghi in ritardo!

Logo Enel: il Pittogramma della rinascita

1997-2016: un arco temporale fondamentale a livello grafico per Enel. Perché? Beh perché entra in scena quello che forse è, ad oggi, il logo più ricordato ed amato del brand energetico. Fa la sua comparsa il famosissimo pittogramma! Per pittogramma si intende un segno grafico, in genere un piccolo disegno, che porta con sé concetti di immediatezza, semplicità e soprattutto riconoscibilità. Ed il caso del pittogramma che arricchisce il logo disegnato da Maurizio Minoggio che ha fatto la storia della grafica italiana. Il pittogramma riassume alla perfezione la mission e la vision della rinascita di Enel: il sole che immediatamente riporta al concetto di energia, l'albero che è un focus sulle nuove energie verdi, i 9 raggi che rappresentano le divisioni interne all'azienda ed i relativi campi d'azioni. Le nuance scelte sono l'arancione ed il blu, simboli anch'essi di vitalità e solarità. Qualcuno ravvede nel pittogramma anche una lampadina, icona per eccellenza dell'universo energetico. Il nuovo logo è specchio di una Enel che cambia e che inizia a "lottare" contro i nuovi fornitori nati dalla liberalizzazione del mercato luce e gas.

Il Pittogramma del logo Enel
Pittogramma Enel: energia, sostenibilità e struttura

Enel Voltura ed Enel SubentroScopri con Fornitori-luce.it quanto è semplice richiedere la Voltura Enel e la comodità di richiesta del Subentro Enel!

Com'è il Logo Enel oggi?

Ed arriviamo finalmente ai giorni nostri. Come si presenta dal 2016 il Logo Enel? Beh il cambiamento è stato a dir poco radicale. Come radicale è stata la rivoluzione interna all'azienda! Il nuovo logo, realizzato da Ryan O’Keeffe, rappresenta appieno i nuovi concetti di Open Power che l'azienda vuole trasmettere. Un fornitore, quindi, moderno, vicino al cliente, sostenibile e soprattutto estremamente digital. Il logo del rebranding del 2016 include forme arrotondate, sensori luminosi quasi fluo che ricordano il funzionamento di una lampadina, un'estetica in generale soft ed attuale. Criticato da molti per la somiglianza con il logo di Google, l'ultimo logo Enel piace ai più soprattutto perché ingloba tutte le altre società che fanno parte del gruppo. Per questo, ad esempio, il logo di Enel Green Power ed il logo di Enel X riprendono quello principale ma si arricchiscono di sfumature cromatiche sui toni del verde e del viola.

Il Logo Enel dal 2016
Il Logo Enel dal 2016

Trova il tuo Spazio EnelCerchi lo Sportello Enel più vicino a casa tua? Ecco la lista completa dei principali negozi Enel in Italia.

Enel Maggior Tutela: il Logo di Servizio Elettrico Nazionale

Come sappiamo il Gruppo Enel opera in tantissimi settori del mercato energetico. Grazie alla politica dell'unbundling, ogni società facente parte del gruppo ha dovuto acquisire una denominazione specifica. È il caso di Servizio Elettrico Nazionale, ex Enel Servizio Elettrico, che è la società del gruppo che opera nel Mercato di Maggior Tutela. Per differenziare maggiormente le due società di vendita, anche la veste grafica è diversa! Il logo, infatti, è caratterizzato da un font chiaro e lineare sui toni del nero. Ed è accompagnato da un pittogramma che ricorda la base di una lampadina, richiamo immediato al mondo dell'energia. Ricorda, però, che il Mercato Tutelato chiuderà a breve! La data stimata è gennaio 2022, quindi è tempo di comparare le offerte dei principali fornitori del mercato libero e scegliere quello che farà al caso tuo!

Servizio Elettrico Nazionale
Il Logo di Servizio Elettrico Nazionale

Enel Distribuzione: il Logo di e-distribuzione

E concludiamo questa rassegna grafica dedicata ad Enel con la società di distribuzione del gruppo. Trattasi di e-distribuzione, ex Enel Distribuzione, incaricata della distribuzione locale e di tutte le tematiche relative al contatore. Per ciò che concerne la veste grafica, il logo di e-distribuzione, è un chiaro richiamo al logo principale di Enel. Il lettering è il medesimo e la "e" iniziale riprende le medesime forme e caratteristiche cromatiche.

Logo e-distribuzione
Il Logo di e-distribuzione

Come Diminuire Potenza Contatore e-distribuzione?Leggi la nostra maxi guida e scopri come diminuire la potenza del contatore e-distribuzione!

Aggiornato il